Pubblicato il: mer, Ott 7th, 2015

100° Congresso Cai: volontariato e giovani per stare al passo coi tempi

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
In programma a Firenze il 31 ottobre e 1° novembre 2015, discuterà e avanzerà proposte sul volontariato nel CAI di domani, un tema di grande attualità per mantenere il Sodalizio al passo coi tempi. E’ stato creato un sito per leggere e inviare contributi, registrarsi e organizzare il soggiorno

CAI

 

Il 100° Congresso del Club Alpino Italiano si misurerà con una questione di grande importanza: “Quale volontariato per il CAI di domani”.

La posta in gioco è stata è stata descritta dal Presidente generale Umberto Martini in termini molto chiari nel suo intervento all’Assemblea dei Delegati di Sanremo pochi mesi fa: “Dobbiamo dibattere sull’attualità delle nostre proposte verso la società odierna. E’ ancora valido il nostro modo di operare? E’ ancora appetibile, in particolare per i giovani? Il CAI. ha urgente bisogno di adeguarsi ai cambiamenti, sempre più veloci, per rendere più incisiva la nostra presenza, l’organizzazione del Sodalizio e la nostra offerta di servizio alle modificate esigenze senza rinunciare alla nostra identità, o diluendoci nei cambiamenti, ma ricercando una più attuale incidenza del nostro modo di essere”.

 

Il Congresso, che si svolgerà al Nelson Mandela Forum di Firenze nel fine settimana 31 ottobre – 1 novembre, avrà il compito di analizzare punti di forza e criticità del “sistema CAI” e suggerire soluzioni e indirizzi per il futuro.

Il lavoro preparatorio è stato condotto da tre gruppi di lavoro, intitolati “Volontariato nel CAI di oggi” , “Volontariato nel CAI di domani”, “Associazionismo e servizi” (relazioni e contributi per ciascuno di questi gruppi sono pubblicati sul sito http://congresso.cai.it/), ma nessuna decisione ovviamente è stata presa per lasciare che siano il dibattito e la partecipazione dei soci attraverso seminari monotematici a produrre frutti spontanei e condivisi.

 

Le cose di cui discutere non mancano: snellimento dei regolamenti, semplificazione dei percorsi formativi degli istruttori, necessità di rendere il Club attrattivo per i giovani, apertura al professionismo in particolari ambiti per migliorare i servizi al socio e generare utili (merchandising, rifugi editoria).

Il contributo e l’opinione della base associativa possono rendere questo 100° Congresso, come auspicato dal presidente Martini ,“un appuntamento che potrà segnare una svolta se non rivoluzionaria, certamente significativa”.

 

COME PARTECIPARE

 

– Guarda orari e programma

– Per una migliore gestione dell’evento, i soci sono invitati a registrarsi al Congresso sul sito dedicato.

– Sul sito è anche possibile organizzare il soggiorno a Firenze (pernottamento, pasti, visite guidate).

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox