Pubblicato il: gio, Lug 23rd, 2015

600 vini di montagna da tutto il mondo al concorso internazionale Val d’Aosta

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Unica nel suo genere, la manifestazione seleziona produzioni rese ‘eroiche’ e uniche dall’altitudine, dalla pendenza, da sistemi viticoli su terrazze o gradoni o dalla coltivazione in piccole isole

vigneto 5 terre

 

Entra nel vivo il Concorso internazionale dei vini di montagna. Sono 600 i vini, provenienti da nove paesi e 34 diverse regioni, che partecipano da quest’oggi in Valle d’Aosta alla 23/a edizione della rassegna internazionale, organizzato dal Centro di ricerche e studi della viticoltura di montagna (Cervim). Unica nel suo genere, la manifestazione seleziona produzioni rese ‘eroiche’ e uniche dall’altitudine, dalla pendenza, da sistemi viticoli su terrazze o gradoni o dalla coltivazione in piccole isole.

Tra i partecipanti tornano i viticoltori greci e delle Azzorre e, per la prima volta, concorrono anche vini turchi.

 

Le premiazioni si terranno poi domenica 22 novembre prossimo, nell’ambito di VINS EXTREMES 2015. Il cui programma verrà pubblicato prossimamente.

Premiazioni che si svolgeranno nella maestosa cornice del Forte di Bard in Valle d’Aosta, sarà una grande esposizione di vini provenienti dalla cosiddetta “viticoltura eroica”, viticoltura praticata in contesti estremi, dove vengono coltivati vitigni autoctoni, allevati in ambienti incontaminati su terreni in forte pendenza, a quote elevate e in particolari condizioni climatiche, che danno origine a vini dalle caratteristiche uniche.

Alla manifestazione saranno presenti numerosi produttori provenienti dalle regioni europee dell’arco alpino e qualche invitato speciale da altre zone rappresentative della viticoltura eroica.

Oltre alla cerimonia di premiazione del 23° Concorso Internazionale Vini di Montagna e il relativo banco d’assaggio di tutti i vini premiati, sono in programma altre iniziative come: laboratori del gusto, degustazioni guidate, tavole rotonde e convegni.

Promotori principali dell’evento, oltre al Cervim, sono la Vival (Associazione viticoltori valdotani), l’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta,  e l’Associazione Forte di Bard. Tra i molti partner figurano, a vario titolo, ONAV, FISAR, AIS, Associazione Città del Vino, Slow Food, Movimento Turismo del Vino e, sul territorio regionale, Institut Agricole Régional, Camera di commercio, Assessorato del Turismo, Pro loco, Associazione albergatori e Istituto professionale regionale alberghiero.

Le cantine interessate a partecipare alla manifestazione in qualità di espositori possono trovare la domanda di partecipazione da scaricare e da presentare entro il 30 luglio 2015, sul sito www.vinsextremes.it .

 

Dal 1991 il CERVIM organizza il Concorso Internazionale Vini di Montagna il cui scopo è valorizzare e premiare i vini prodotti in zone di montagna o caratterizzate da condizioni orografiche difficili. Con il concorso si intende diffonderne ed esaltarne le qualità, nonché far conoscere ed apprezzare alla stampa e al grande pubblico gli aspetti culturali della viticoltura di montagna ed il legame tra produttori e territorio.

Apposite commissioni di degustazione, formate da tecnici del settore, degustatori esperti e giornalisti specializzati italiani e stranieri, si riuniscono ogni estate in Valle d’Aosta per giudicare, secondo i criteri fissati dall’OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin) le qualità organolettiche di centinaia di vini provenienti da tutto il mondo.

Sono ammessi al concorso i vini a denominazione di origine (per i Paesi dell’Unione Europea v.q.p.r.d.) e i vini designati con indicazione geografica (secondo le norme internazionali per l’etichettatura dei vini adottate dall’Organisation Internazionale de la Vigne et du Vin nell’Assemblea del settembre 1988) prodotti da uve di vigneti che presentano difficoltà strutturali permanenti quali:

altitudine superiore ai 500 m s.l.m., ad esclusione dei sistemi viticoli in altopiano;

pendenze del terreno superiori al 30%;

sistemi viticoli su terrazze o gradoni;

viticolture delle piccole isole.

In base alla tipologia i vini sono suddivisi vini 7 categorie che comprendono i vini bianchi tranquilli, i vini rossi tranquilli, i vini rosati tranquilli, i vini spumanti, i vini dolci e i vini liquorosi.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*