Pubblicato il: ven, Lug 10th, 2015

Cervino, le Frecce Tricolori danno il via alla festa per i 150 anni

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Programma fitto di eventi per la ricorrenza della conquista della “Gran Becca” ad opera di Michel Croz e di Edward Whymper. Di sera il Cervino sarà illuminato da 50 lampade e il 14 luglio sarà chiuso agli alpinisti

cervino

 

Oggi il via ufficiale dei festeggiamenti per i 150 anni della conquista del Cervino e ad aprire le danze stamattina saranno le Frecce Tricolori. 9 veivoli dell’aeronautica militare in questi minuti  (inizio alle 10.30) daranno vita alle manovre acrobatiche ormai famose in tutto lo Stivale. Il ritrovo è in piazza della chiesa di Breuil-Cervinia alle 9.30 per la sfilata e il saluto delle istituzioni. Le Frecce prima effettueranno un passaggio arrivando dalla valle, verso il Cervino, virando verso Plateau Rosà sorvolando il ghiacciaio per poi tornare verso Breuil-Cervinia per un’evoluzione aerea.

Da questa sera e per tutti i 10 giorni di appuntamenti e iniziative organizzate per celebrare la ricorrenza il Cervino sarà illuminato. Mostre, escursioni, presentazioni di libri e dibattiti con i big dell’alpinismo animeranno Valtournenche e Breuil-Cervinia.

Domani, 11 luglio, si inaugurerà al Museo Guide del Cervino di Breuil-Cervinia anche la grande mostra “Creste e pareti del Cervino. 150 anni di storia alpinistica 1865-2015.” curata da Alessandro Gogna e Alessandra Raggio per rendere omaggio all’anniversario alpinistico della montagna-simbolo e ricordare un’altra importante ricorrenza: la nascita della Società Guide del Cervino.

Ricordiamo che il 14 luglio per ricordare la conquista della vetta nel 1865, sul versante svizzero, della guida alpina Michel Croz e dell’inglese Edward Whymper il Cervino sarà chiuso agli alpinisti.

Venerdì 17 luglio, poi, al Centro Congressi Billia di Saint-Vincent si terrà “Il Cervino racconta” una grande serata evento condotta da Kay Rush. Parteciperanno Reinhold Messner, Hervé Barmasse, Catherine Destivelle e Simon Anthamatten.

 

L’illuminazione La catena di punti luminosi è costituita da 50 lampade, che sono state collocate da dodici guide di montagna e trasportate in vetta con un elicottero. Durante lo spettacolo, che viene riproposto tre volte per sera, le luci si illuminano una dopo l’altra dal basso verso l’alto e brillano assieme per circa tre minuti.

Inoltre, una lampada rossa è stata installata nel punto in cui quattro dei sette alpinisti della cordata guidata dal britannico Edward Whymper precipitarono perdendo la vita il 14 luglio 1865, dopo aver conquistato la vetta.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox