Pubblicato il: gio, Giu 18th, 2015

Da oggi escursioni virtuali sull’Etna con Google Street View

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Google Street View celebra così il secondo anniversario dell’inserimento dell’Etna nel patrimonio mondiale dell’Unesco che ricorre il 21 giugno

google-street-view-etna

 

Escursioni virtuali sul vulcano più alto d’Europa, l’Etna: ora si può! Comodamente da casa. Ciò è possibile d’ora in poi grazie a Google Street View che così celebra il secondo anniversario dell’inserimento dell’Etna nel patrimonio mondiale dell’Unesco che ricorre il 21 giugno. Non solo la vetta, sul portale sarà possibile visitare una ​mostra digitale sul ​Google Cultural Institute​ che racconta l’uso della pietra lavica nella storia dell’architettura.

Oltre a dare la possibilità a chiunque nel mondo di percorrere i suggestivi sentieri della montagna, spiega Google in una nota, la mappatura dell’Etna rappresenta anche un modo per tutelare e valorizzare l’eredità culturale e storica del territorio. A questo scopo Big G ha creato in collaborazione con Unioncamere e la Camera di Commercio di Catania la mostra digitale “Basalto Lavico dell’Etna” ospitata sulla piattaforma del Google Cultural Institute.

La mappatura del vulcano è stata realizzata con l’ausilio del Trekker, uno zaino tecnologico equipaggiato con ben 15 fotocamere che salvano immagini ad alta risoluzione con una panoramica a 360 gradi in orizzontale e 280 gradi in verticale.

Su Google Street View si possono visitare anche altri vulcani: dal Parco Nazionale dei Vulcani delle Hawaii al Meteor Crater in Arizona, dai vulcani giapponesi Aso e Konpira e Nishiyama Crater Promenade al Monumento Nazionale Sunset Crater Volcano e al Crater Lake National Park negli Usa.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*