Pubblicato il: gio, Gen 15th, 2015

Daniele Nardi: “Revol e Mackiewicz fuori dal mio progetto. Stanno attaccando la vetta del Nanga Parbat da soli”

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
nardinuova“Cari Elisabeth e Tomek, dalla vostra comunicazione su internet prendo atto della vostra decisione di fare un tentativo alla vetta indipendente dalla spedizione organizzata e guidata dal gruppo “Daniele Nardi”.
Considero quindi il vostro tentativo estraneo al progetto che pure ci aveva portato a partecipare insieme alla spedizione “Nanga Parbat Winter Expedition 2015”, da me promossa, organizzata e guidata. Tuttavia, animato da senso di responsabilità ed etica alpinistica, resto a vostra disposizione, insieme al supporto logistico approntato dalla spedizione da me promossa, organizzata e guidata, in caso di emergenza e per quanto è e sarà nelle mie possibilità. Aver rifiutato la radio messavi a disposizione da Ali e dalla “Spedizione” non ci mette nelle condizioni di sapere i vostri spostamenti e il vostro stato. Fiduciosi che saprete scegliere per il meglio, I miei migliori auguri per l’assalto alla vetta, tifiamo per voi. Daniele Nardi”.
Questo il messaggio spedito da Daniele Nardi ad Elisabeth Revol e Tomek Mackiewicz nella giornata di ieri (14/01/2015) alle ore 17:42 (ora italiana).
“Il progetto “Nanga Parbat Winter Expedition 2015” – fa sapere sempre Daniele Nardi via mail – subisce dei cambiamenti. I due compagni di cordata Elisabeth Revol e Tomek Mackiewicz, senza preavvisare Daniele Nardi ed il suo team hanno deciso di intraprendere un tentativo di vetta del Nanga Parbat. Un comportamento – scrive Nardi – che evidentemente va in collisione con gli accordi iniziali di perseguire il sogno come una squadra, passando per lo sperone Mummery ed arrivare in vetta tutti insieme”. Il polacco e la francese erano dati a 7.000 metri, erano partiti dal campo base per acclimatarsi.
“Elisabeth e Tomek – aggiunge l’alpinista laziale – sono partiti 7 giorni fa (l’8 gennaio) dal campo base senza comunicare le loro intenzioni né dando più loro notizie (via sms) né a Daniele né ad Ali Muhammed guida e referente “Alpine Adventure Guides Pakistan”.
Viste le decisioni  assunte in maniera autonoma da Elisabeth Revol e Tomek Mackiewicz, il capo spedizione, Daniele Nardi, è stato costretto ad inviare loro un messaggio sul loro thuraya in cui prende atto che i due alpinisti hanno abbandonato il progetto. Daniele con il suo team rimane comunque a disposizione dei due colleghi in caso di emergenza e col supporto logistico già approntato al campo base.
Una decisione, questa, piena di senso di responsabilità ed etica alpinistica dato che sia Elisabeth che Tomek hanno rifiutato volontariamente le radio messe a disposizione da Ali e dalla “Spedizione” non permettendo al Campo Base di sapere i loro spostamenti ed il loro stato di salute”.
Il progetto “Nanga Parbat Winter Expedition 2015” di Daniele Nardi andrà comunque avanti, insieme a Roberto Delle Monache. 

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*