Pubblicato il: gio, Lug 7th, 2016

Edmond Joyeusaz, prima discesa con sci nord Dent Blanche

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
La guida alpina di Courmayeur ha firmato la prima impresa sul Dent Blanche (4.357 mt) in Svizzera

DentBlanche

La guida alpina di Courmayeur Edmond Joyeusaz ha effettuato la prima discesa con gli sci della parete nord della Dent Blanche, 4.357 metri, in Svizzera. All’impresa hanno partecipato anche la guida alpina Arturo Jacquemod (che lo assisteva da fondo valle) e il videomaker Jean Marie Rossi.

La discesa è stata compiuta il 23 giugno. Appassionato di sci ripido sulle Alpi e in Himalaya, in oltre 30 anni di carriera Joyeusaz ha compiuto numerose imprese estreme tra cui la prima discesa della parete sud del Grand Combin nel 2015 e una spettacolare discesa dalla vetta del Shisha Pangma (8.047 metri, in Tibet).

La Dent Blanche è una montagna di forma piramidale che raggiunge i 4.357 m s.l.m. Si trova nelle Alpi Pennine, nel Canton Vallese. È situata nel comune di Evolène (distretto di Hérens), e di questo comune ne costituisce uno dei simboli più caratteristici. Guy de Maupassant l’ha denominata la monstrueuse coquette (la civetta mostruosa). Questa montagna si sarebbe dovuta in realtà chiamare Dent d’Hérens: i nomi di queste due montagne furono invertiti quando i geografi procedettero alla registrazione ufficiale delle vette durante il XIX secolo. Il nome d’origine sembrava più logico, dato che la montagna dominava l’omonima valle. La montagna fa parte della cosiddetta corona imperiale, insieme di montagne che formano un ferro di cavallo: Les Diablons (3.609 m), il Bishorn (4.153 m), il Weisshorn (4.505 m), lo Schalihorn (3.974 m), lo Zinalrothorn (4.221 m), il Trifthorn (3.728 m), l’Obergabelhorn (4.062 m), il mont Durand (3.712 m), la Pointe de Zinal (3.790 m), la Dent Blanche (4.356 m), il Grand Cornier (3.961 m), il Pigne de la Lé (3.396 m), la Garde de Bordon (3.310 m), ed al centro di questa gigantesca parabola il Monte Besso (3.667 m). La prima salita alla vetta è avvenuta il 18 luglio 1862 da parte di William Wigram e Thomas Stuart Kennedy accompagnati dalle guide Jean-Baptiste Croz e Johann Kronig. Il 150º anniversario della conquista della Dent Blanche è stato sottolineato da molte manifestazioni nella Val d’Hérens; tra queste, la salita in vetta di un alpinista cieco accompagnato da una guida specializzata.

L’impresa è cominciata con un avvicinamento di 6 ore. Ci aveva già provato lo scorso 17 maggio, ma ha dovuto desistere a causa della poca neve e del forte vento. Ben 1050 mt di dislivello con una pendenza sino a 55°. Un tratto, un salto di roccia non sciabile, è stato superato con una corda doppia di 50 mt.

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*