Pubblicato il: gio, Giu 9th, 2016

“Eye” vince il concorso “Lo spettacolo della natura nei Parchi”

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Maurizio Pasi di Torre d’Isola (PV) si è aggiudicato il primo posto con la fotografia “Eye”, un ritratto ravvicinato di uno stambecco alpino

Eye-Maurizio-Pasi

Si è concluso con la riunione di giuria il X concorso fotografico realizzato da Fondation Grand Paradis, denominato “Lo Spettacolo della Natura nei Parchi”, che invitava i partecipanti ad immortalare panorami unici, inquadrature sorprendenti e scorci inediti che rivelassero l’essenza e la bellezza delle aree protette di tutto il mondo.

Al concorso, aperto a professionisti e amatori, hanno partecipato appassionati da tutta Italia e dall’estero, inviando istantanee sorprendenti, scattate con attrezzature e tecniche di ripresa estremamente variegate.
Il livello delle fotografie pervenute è stato decisamente alto: il compito di scegliere l’immagine vincitrice si è rivelato quindi particolarmente arduo per la giuria, che dopo una lunga consultazione è giunta infine ad un verdetto unanime.
“Le fotografie premiate offrono un quadro esaustivo della variabilità della natura. Dal blu dell’oceano al verde delle praterie montane, dalla bellezza primordiale dei paesaggi al fascino selvaggio degli animali, dalle vicine Alpi alla lontanissima Nuova Zelanda: tante sono le sfumature naturali ritratte nelle tre immagini vincitrici.”
Maurizio Pasi di Torre d’Isola (PV) si è aggiudicato il primo posto con la fotografia “Eye”, un ritratto ravvicinato di uno stambecco alpino. La giuria ha così commentato la decisione: «lo stambecco emerge dallo scatto con forza e vividezza. Si ha quasi l’impressione di poter toccare il pelo dell’animale, di poter sentire attraverso il suo orecchio i suoni della montagna. L’occhio del possente ungulato attrae lo sguardo dell’osservatore come una calamita: si tratta di uno scatto estremamente intimo».
Il secondo premio è stato assegnato all’opera “Fantasmi sulla burrasca”, di Alessandro Cantamessa di Rivoli (TO). Una scelta motivata dallo «straordinario sincronismo che caratterizza la fotografia. In essa, le forme si ripetono e si rincorrono donando un vero e proprio ritmo all’immagine, che si presenta come una sinfonia di colori, di ali e di onde».
Terzo classificato è Michele Massetani di Macerata con “Pattern montano”, un’immagine premiata «per la sua semplicità compositiva, che esalta i diversi soggetti in essa ritratti. Impossibile non percepire la profonda compenetrazione tra l’ambiente naturale e gli esseri viventi che in esso si muovono».
La giuria, composta da Tiziana Dalla Zanna, vincitrice del IX concorso fotografico di Fondation Grand Paradis, dal fotografo naturalista e guida della natura Enzo Massa Micon, dai fotografi professionisti Enrico Peyrot e Paolo Rey e dal direttore di Fondation Grand Paradis Luisa Vuillermoz, ha inoltre selezionato altre 9 fotografie che, insieme agli scatti premiati, a partire dal 21 giugno 2016, faranno parte di un’esposizione allestita presso il Centro Visitatori del Parco Nazionale Gran Paradiso di Valsavarenche. Le fotografie saranno montate su quadri LED retroilluminati, visibili sia dall’interno che dall’esterno della struttura.
Le opere sono inoltre pubblicate sul sito web di Fondation Grand Paradis (www.grand-paradis.it), nella sezione dedicata al concorso.

Fonte: Fondation Grand Paradis

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox