Pubblicato il: sab, Gen 16th, 2016

Federico Pellegrino cala il poker. Vince anche in Slovenia

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Vince la quarta Sprint consecutiva a tecnica libera. Per il poliziotto valdostano si tratta del settimo successo in carriera nella Coppa del mondo di sci nordico, il quinto della stagione

epa05104783 Federico Pellegrino of Italy celebrates after winning the men's Sprint final of the FIS Cross Country Skiing World Cup in Planica, Slovenia, 16 January 2016.  EPA/ANTONIO BAT

Poker di Federico Pellegrino che, sulle nevi di Planica, in Slovenia, vince la quarta Sprint consecutiva a tecnica libera. Per il poliziotto valdostano si tratta del settimo successo in carriera nella Coppa del mondo di sci nordico, il quinto della stagione. Un rullo compressore, che non si ferma più!

Sono saliti sul podio, assieme a Pellegrino, anche i francesi Baptiste Gros e Richard Jouve.
In passato, nessun fondista aveva mai vinto quattro Sprint consecutivi nella stessa tecnica. Con quest’affermazione, Pellegrino ha superato Pietro Piller Cottrer, fermo a quota sei vittorie, divenendo l’azzurro più vincente. Pellegrino, con questa vittoria, si è portato a 400 punti, incrementando il proprio vantaggio sul norvegese Fosli, che in Slovenia non è riuscito ad andare oltre l’8/o posto e che in classifica si trova a 172 punti.

 

L’impresa nell’anello sloveno ribadisce le qualità e l’accortezza tattica, un finale in crescendo e attento, potente per poter respingere la coppia francese Baptiste Gross, a quasi un secondo, e Richard Jouve, a 1″71. Un rush irresistibile per Federico, 25 anni, bronzo mondiale, e mai con un poker di vittorie stagionale (un anno fa si fermò a 3). Dopo Davos, Dobbiaco, Lenzerheide, adesso Planica. Il miglior posto per lanciarsi tra i più grandi sprinter della storia.

 

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*