Pubblicato il: ven, Mar 6th, 2015

Il Grand Tour of Switzerland: 1.600 km di bellezze alpine

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Il percorso turistico verrà presentato il prossimo 14 aprile: comprende 5 passi alpini, 22 laghi, 11 siti Unesco e 2 biosfere

pilatus

 

Nel Grand Tour of Switzerland la meta è il viaggio. Il meglio della Svizzera in un unico itinerario di 1’600 chilometri attraverso le sue perle paesaggistiche e culturali. Il tour, si legge sul sito myswitzerland.com (a fine articolo riportiamo link per ulteriori info) si sviluppa nelle quattro regioni linguistiche toccando 5 passi alpini, 22 laghi, 11 siti patrimonio mondiale UNESCO e 2 biosfere.
Pensata a mo’ di Route 66 americana è un bellissimo itinerario tra Chiasso a Basilea, passando per San Gallo e Ginevra. Un percorso da compiere indicativamente in sette giorni contro le circa due settimane consigliate per macinare i 3.755 chilometri nel vecchio West. La novità svizzera, si legge sul Corriere del Ticino, è stata accennata la scorsa settimana dal direttore dell’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese e Alto Ticino, Gian Luca Cantarelli, nella conferenza stampa convocata per lanciare la stagione ma verrà presentata ufficialmente il 14 aprile nelle quattro regioni linguistiche nazionali, tra cui quella italofona con appuntamento a Castelgrande.
L’obiettivo degli ideatori consiste nel combinare le attrazioni elvetiche storico-architettoniche con lo splendido paesaggio che le circonda, caratterizzato anche da due biosfere e ventidue laghi. Il periodo consigliato per avventurarsi nel Grand Tour è quello compreso tra aprile e ottobre, confidando nell’apertura dei cinque passi alpini che costituiscono la colonna vertebrale del viaggio. Insomma, le premesse ci sono tutte affinché il Gran Tour prenda piede…

 

INFO Attrattive e Percorso

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*