Pubblicato il: mer, Dic 20th, 2017

Il traforo Gran San Bernardo riapre il 24 dicembre

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Il traforo del Gran San Bernardo

Il traforo del Gran San Bernardo

Il traforo del Gran San Bernardo – che collega la Valle d’Aosta al cantone del Vallese in Svizzera – riaprirà alle 8 del 24 dicembre. Lo ha comunicato la Sisex. I transiti saranno gratuiti fino al primo gennaio incluso. I vari test effettuati sono sinora risultati conformi alle esigenze di sicurezza. Il traforo aveva chiuso il 24 settembre scorso a causa del cedimento di parte della volta. “Nell’ambito di un processo di analisi delle misure di sicurezza del Traforo associato alla costruenda galleria di servizio e di sicurezza – si legge in una nota – in queste ultime settimane è stata effettuata una rivalutazione della gestione dell’infrastruttura.
E’ stato pertanto deciso, di proseguire in futuro con dei lavori di miglioramento funzionale. In attesa della loro realizzazione, stimata a due anni, è stato deciso di instaurare, per ulteriore misura di sicurezza, il senso unico alternato del traffico pesante che inciderà in misura marginale sulla fluidità di circolazione di tale categoria”.

L.Viérin, grande soddisfazione – “Grande soddisfazione per questo risultato che ci eravamo imposti per andare incontro alle Comunità locali e, in particolare, a quella della Vallata del Gran San Bernardo, ma più in generale a tutta la Valle d’Aosta. Gli impegni sono stati mantenuti e oggi possiamo dare finalmente una soluzione definitiva alla chiusura del Tunnel avvenuta a settembre, con tutte le gravi problematiche che ha causato”. Lo dichiara, in una nota, il presidente della Regione Valle d’Aosta, Laurent Viérin, aggiungendo: “Questo è un risultato che dobbiamo soprattutto all’impegno dell’ingegner Silvano Meroi, al lavoro delle due società e delle maestranze a cui va il nostro sentito ringraziamento. Un risultato di grande significato perché consente, nel pieno della vacanze natalizie, di dare una risposta concreta ai nostri operatori economici, tanto più perché comprende, fino al primo gennaio compreso, la gratuità dei transiti per incentivare gli scambi tra la Valle d’Aosta e il Vallese”.

fonte: ansa

© 2017, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox