Pubblicato il: gio, Dic 10th, 2015

Invernale sul Nanga Parbat, tutti partiti per acclimatarsi

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
A tentare di scalare l’Ottomila himalayano ancora inviolato in inverno ci saranno cinque spedizioni internazionali (tre italiani). Tutte si ritroveranno ai piedi del Gigante dopo il 21 dicembre

nanga parbat

 

Il Nanga Parbat è arrivato nel 2015 ad essere ancora inviolato in inverno. In tanti ci hanno provato, in tanti più di una volta. Quasi ad essere diventata una ossessione. Quest’inverno al campo base dell’Ottomila ci saranno molte spedizioni internazionali. La macchina di tali spedizioni si è già messa in moto in vista del 21 dicembre.

Per ora la parola d’ordine è acclimatarsi! Farlo nel migliore dei modi e giungere alla base del Nanga Parbat nella migliore forma fisica e mentale possibile. Anche perché sarà una corsa per scrivere il proprio nome nella storia dell’alpinismo.

 

La spedizione polacca “Justice for all” (saliranno per la parete Rupal, via Schell) di Marek Klonowski, Karim Hayat, Pawel Dunaj, Pawel Witkowski, Michal Dzikowski, Safdar Karim, Tomasz Dziobowski, Piotr Tomza e Pawel Kudla sono già partiti ed attualmente si trovano al campo base (4.600 mt) del Rakaposhi.

E gli altri?

Simone Moro e Tamara Lunger hanno preso il volo e si trovano già ad Islamabad. Scortati e team al completo partiranno per lo Spantik (7027 mt) per acclimatarsi. A fine mese saranno al Nanga Parbat, loro proveranno il versante Diamir per la via Messner-Eisendle.

Poi c’è l’altra spedizione internazionale composta dall’italiano Daniele Nardi con Alex Txikon e Janusz Golab e Ali Sapdara (Ferran Latorre ha rinunciato). Ebbene, tutti (tranne quest’ultimo) sono già partiti per le montagne dell’Argentina. Saranno a Islamabad il 22 dicembre. Proveranno la via Kinshofer, quella stessa provata lo scorso anno sino a 300 metri dalla vetta.

Poi, ancora, ci sono i polacchi Adam Bielecki e Jacek Czech. Ebbene, loro sono in Cile per acclimatarsi sull’Ojos de Salado (6893mt). Loro saliranno il Nanga Parbat in stile alpino e lo faranno anche loro per la via Kinshofer.

Infine, altri alpinisti che lo scorso anno erano su questa montagna. Parliamo di Tomazk Mackiewicz ed Elisabeth Revol. Quest’anno saranno in compagnia del pakistano Arsalan Ahmed. Saranno sul versante Diamir sulla via Messner-Eisendle.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox