Acqua della Tagliata

 

Sentiero che conduce da Fisciano all’Acqua della Tagliata dove si raccorda col sentiero 168, toccando alcuni punti di interesse ambientale (Acqua dei Faggi, Fonte Cannolicchio) e storicoartistico (Madonna di Loreto). Il percorso comincia dal centro di Fisciano, (raggiungibile con autobus di linea CSTP n.23 e 55) seguendo la Via della Rimembranza verso est.Dalla strada per il cimitero di S. Michele, si procede verso est, per lo più in quota e su asfalto. Giunti all’altezza del cimitero, si imbocca, sempre in direzione est, una strada ancora asfaltata ma in degrado e si prosegue in salita. Tale strada risulta poi, per un lungo tratto, cementata, fino a giungere ad un bivio. Da questo punto si può godere di un bellissimo panorama verso ovest, dove addirittura, in giornate di buona visibilità, si può osservare il Vesuvio. Quindi, a questo punto, in direzione est-nord-est, la strada ritorna ad essere asfaltata ed in discesa verso l’incisione caratterizzata dalla presenza del torrente Calvagnola. Ed eccoci giungere, ai piedi di Calvanico, alla Cappella della Madonna di Loreto, luogo di culto caro ai calvanesi. L’area intorno alla chiesa è stata recentemente sistemata con idonea pavimentazione, illuminazione e panchine, consentendo all’escursionista un momento di riposo. Costeggiando dapprima la destra, poi, superando un ponticello, la sinistra idraulica del torrente Calvagnola, si imbocca un sentiero davvero suggestivo, caratterizzato da alberi frondosi, che conduce alla Fonte Cannolicchio, interessante struttura in pietra ove scorre della buonissima e limpidissima acqua. Dalla fonte comincia, in bosco, una breve salita di circa 50 metri di dislivello fino a raggiungere un pianoro ove il sentiero diventa un’esile traccia che si infila tra l’erba bassa per poi sbucare, in direzione sud-est, su un’ampia sterrata che, dopo 500 m, giunge all’Acqua dei Faggi. In questo punto, la sterrata si biforca, innestandosi il sentiero 178A virando ben presto a sud-ovest verso il Varco della Neva, nei pressi dell’Oasi di Frassineto. Noi invece procediamo ancora in direzione sud-est lungo un sentiero anch’esso suggestivo caratterizzato da alberi frondosi che si sviluppa dapprima in quota e, successivamente, percorsi circa 300 m, risale per un dislivello di circa 150 m. Ma la fatica della risalita verrà ripagata dal bellissimo panorama che si apre verso occidente con la visione del Vesuvio. Al termine della salita, si sbuca sulla SP 24 che collega Calvanico a Castiglione del Genovesi in località Cappella della Serra. In direzione Castiglione, dopo circa 100m parte una stradina che scende a destra verso l’Oasi di Frassineto. Proseguendo, invece, lungo la SP 24 in direzione Calvanico per 1,3km, si trova una sterrata che si stacca sulla destra in corrispondenza di una curva a sinistra. Questa risale dolcemente tra castagneti incrociando talvolta stradine meno evidenti. Più in alto, la nostra stradina assume un fondo meno regolare e più trascurato e infine termina su una sterrata più ampia, sede del sentiero 168. Prendendolo a sinistra, in 10 minuti, si arriva all’Acqua della Tagliata e si può eventualmente proseguire verso Calvanico. Nell’altra direzione, si intraprende una più lunga traversata verso Sieti (Giffoni Sei Casali).

© 2014, ALL RIGHTS RESERVED.

Scheda Itinerario

  • Luogo: Corso San Vincenzo Ferreri, 84084 Fisciano SA, Italia 
  • Regione: Campania 
  • Provincia: Salerno 
  • Difficoltà:
  • Punto di Partenza: Fisciano 
  • Punto di Arrivo: Acqua della Tagliata 
  • Dislivello:
  • Sentiero n°: vari 
  • Tempo di percorrenza: 3 ore 
  • Lunghezza: 12 Km 
  • Altitudine massima:
  • Periodo consigliato: tutto l'anno 
  • Tipo di via: normale 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*