Dal Mortaio d’Angri al Vallone d’Angri

 

Da Farindola si prende la strada verso la Valle d’Angri. Nei pressi di alcune case la strada attraversa una pineta e lascia a sinistra l’itinerario 71 per la cascata del Vitello d’Oro e l’area faunistica del camoscio. Il sentiero costeggia una parete rocciosa e si affaccia sulla conca del Mortaio d’Angri. Si supera un ristorante e si parcheggia nei pressi di una pineta a 695 metri e circa 4 km dal paese. Qui si prende la carrareccia segnata che sale verso Case dei Buoi e che scende poi verso il greto del Tavo e le Porte di Fonno. Si passa sull’altra riva e poi per la Stretta di Fonno raggiungendo rudere. Si lascia a sinistra un sentiero per il Voltigno e si scende alla Sorgente Acquasanta e nel canyon. Si cotninua e ad un certo punto si incontra la vecchia mulattiera del Vallone, che si segue uscendo dal bosco in un vallone (1415 mt) che si percorre per una carrareccia con vista su Campo Imperatore, poi la nei pressi della fonte la sterrata piega a sinistra e conduce alla strada che collega Castel del Monte a Rigopiano nei pressi del rifugio San Francesco (1482 mt) e da qui si torna al punto di partenza.

© 2014, ALL RIGHTS RESERVED.

Scheda Itinerario

  • Luogo: Strada Provinciale 72, 65010 Farindola PE, Italia 
  • Regione: Abruzzo 
  • Provincia: Pescara 
  • Difficoltà: E/EE 
  • Punto di Partenza: Farindola 
  • Punto di Arrivo: Vallone d'Angri 
  • Dislivello: da 770 a 800 mt 
  • Sentiero n°: segnato (giallo-rosso, n°21) 
  • Tempo di percorrenza: da 3,30 a 4 ore 
  • Lunghezza:
  • Altitudine massima: 1482 mt 
  • Periodo consigliato: da aprile a novembre 
  • Tipo di via: normale 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*