Da Pietracamela alla Val Maone

 

Giunti a Pietramelara si posteggia l’auto nel piazzale all’ingresso e si traversa il centro storico lasciando sullla propria sinistra il sentiero per l’area faunistica del camoscio e si prende la mulattiera che risale la Valle del Rio Arno indicata dai segnavia bianco-rossi n. 2 e del Sentiero Italia. Si continua arrivando alla Fonte Pescopiano e al monumento (1224 metri) che ricorda l’alpinista Paolo Emilio Cichetti, morto in questo punto a causa di una bufera nell’inverno 1929. Prosegendo, un km più avanti un cippo ricorda Mario Cambi, compagno di ascensione e di sventura di Cichetti. Da questo punto il sentiero sale portando ripidamente ad una sterrata che proviene dai Prati di Tivo. Prima di questa, però, conviene prendere un piccolo sentierino che scende sulla destra che conduce alle cascate di Rio Arno. Riprendendo il cammino si giunge alla captazione delle sorgenti di Rio Arno (1525 metri). Qui il sentiero si stinge tra le rocce del Pizzo d’Intermesoli e del Corno Piccolo. Un’altra devizione permette di andare alla Grotta dell’Oro (1680 metri) posta ai piedi dell’Intermèsoli, un sito spettacolare dove si possono ammirare incisioni e graffiti. Più avanti il sentiero sale sulla destra e si affaccia sulla conca di Campo Pericoli e da qui per ghiaioni si giunge al ripiano delle Capanne (1957 metri).

© 2014, ALL RIGHTS RESERVED.

Scheda Itinerario

  • Luogo: Piazzale Amorocchi, 1, 64047 Prati di Tivo TE, Italia 
  • Regione: Abruzzo 
  • Provincia: Teramo 
  • Difficoltà:
  • Punto di Partenza: Pietracamela (1.030 mt) 
  • Punto di Arrivo: Val Maone 
  • Dislivello: 930 mt 
  • Sentiero n°: segnato bianco-rosso 
  • Tempo di percorrenza: 3,15 ore 
  • Lunghezza:
  • Altitudine massima:
  • Periodo consigliato: da giugno a ottobre 
  • Tipo di via: normale 

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*