Pubblicato il: gio, Set 15th, 2016

Kammerlander: La sicurezza non si compra nel negozio di alpinismo

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
L’alpinista e guida alpina dopo i numerosi incidenti registrati in montagna in questa estate

kammerlander-hans

Questa estate 2016 in montagna si sono registrati molti incidenti mortali. Escursionisti, alpinisti, guide alpine, turisti. Hans Kammerlander ha rilasciato nei giorni scorsi una intervista all’Ansa, nella quale dice:

«In montagna il rischio non potrà mai essere zero, perchè la sicurezza assoluta non si può comprare in un negozio di alpinismo». 

E aggiunge:

«Si tratta quasi sempre di incidenti senza colpevoli. Mi dispiace tanto per il collega morto ieri sulle Croda dei Toni, ma purtroppo esiste un rischio professionale per noi guide alpine, che siamo tutti i giorni in montagna».

L’alpinista – ha scalato 13 dei 14 ottomila ed che è stato il primo a scendere con gli sci dall’Everest – conclude:

«negli ultimi 20-30 anni è esploso il numero delle persone che vanno in montagna. Una volta su una parete vedevi due, tre persone, mentre oggi anche una ventina. È chiaro che aumenta anche il rischio di incidenti». 

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*