Pubblicato il: ven, Lug 29th, 2016

Kilian Jornet sull’Everest… ovviamente di corsa!

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Lo spagnolo Kilian Jornet tenterà il record di velocità sull’Ottomila. Salirà senza ossigeno, corde fisse, con materiale leggero. Dalla parete nord

kilian jornet

Per lo spagnolo Kilian Jornet una delle sfide più difficili della sua vita. L’uomo dei record di velocità a zonzo per il mondo, ora ci prova sul Tetto della Terra. Sull’Everest. L’ascesa del gigante himalayano si svolgerà durante i mesi di agosto e settembre. Anche in questo caso, Kilian Jornet affronta questa sfida in un modo particolare, scegliendo di salire a suo modo. Puro, veloce, in stile alpino.

Jornet Everest è probabilmente una delle salite più impegnative che abbia mai affrontato. Tutto questo sarà una grande esperienza di apprendimento per vedere come il mio corpo reagisce in altezza, e di affrotnare un Ottomila come si fosse sulle Alpi. 

Salirà di corsa. Veloce. L’acclimatamento necessario lo farà sulle Alpi. Sicuramente una novità per una scalata su un Ottomila.

Jornet Questo ci permetterà di essere più forti per affrontare la salita. Se si spendono molti giorni in montagna per l’acclimatazione ci si può indebolire. In questo mod, invece, affronteremo la sfida con più energia e più probabilità di avere successo.

Da dove si sale? Jornet ha scelto la parete nord. La partenza è dal monastero di Rongbuk, in Tibet. Da lì, viaggerà per circa 30 km prima di raggiungere il campo base avanzato sul versante nord a 6,500 mt. Per Jornet si tratta della prima volta su un Ottomila. Scontato dire che salirà senza ossigeno, senza corde fisse.

Partenza: il 7 agosto.

fonte: desnivel

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Displaying 1 Comments
Have Your Say
  1. mario scrive:

    spero non arrivi nemmeno a campo 1 perché è ora di finirla con queste pagliacciate

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*