Pubblicato il: mar, Nov 17th, 2015

Meteo, dal 20 novembre shock termico e neve anche a bassa quota

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Dopo questo periodo eccezionale con tempo mite (20° in montagna e zero termico a 4.500 metri) dalla prossima settimana arriva una vera inversione con freddo, venti forti e neve sull’arco alpino e sull’Appennino

neve alpi

 

Arriva un primo assaggio di inverno. Un abbassamento termico di circa 10 gradi. Non solo. Sono previste nevicate anche a bassa quota. A quanto pare anche sull’Appennino. Quando? Dopo il 20 novembre una forte irruzione di aria artica arriverà sull’Italia ponendo fine all’alta pressione di questo periodo.

I meteorologi di 3bmeteo.com: “Il primo impulso di aria fredda raggiungerà l’Italia nel week-end 21-22 Novembre e l’attraverserà da Nord a Sud con piogge, vento e neve accompagnati da un brusco calo delle temperature, anche di oltre 10°C rispetto agli ultimi giorni. Il secondo peggioramento è atteso attorno al 25”.

 

Non sono da escludere manifestazioni temporalesche accompagnate da grandine. Il repentino calo delle temperature, specie nelle zone interessate dai fenomeni, porterebbe delle nevicate sui monti fino a quote interessanti sul Nord Est, specie sull’Emilia Romagna”.

Ad inizio dicembre le cose dovrebbero cambiare nuovamente con la rimonta dell’anticiclone da Ovest, che porterà tempo stabile al Nord e su parte delle Tirreniche, mentre una circolazione secondaria, a carattere freddo, andrà a penalizzare le regioni del Centro Sud.

 

La situazione sinora è stata davvero eccezionale. Le Alpi sono ancora completamente spoglie di neve e da quindici giorni raggiungono temperature di oltre +20°C ad altissima quota, con zero termico a 4.500 metri di altitudine come se fossimo in piena estate. “Al suolo, su coste e pianure, in alcune località italiane – dicono da meteoweb – si fa fatica a capire di cosa stiamo parlando perché il clima è comunque autunnale a causa delle nebbie provocate dall’inversione termica con foschie dense e compatte e nubi basse che localmente mantengono le temperature su valori freschi anche in pieno giorno. Mentre sulle Alpi infatti splende il sole con +20°C in vetta a 2.000 metri di altitudine”.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*