Pubblicato il: mar, Mar 31st, 2015

Morte bimbo a La Thuile, il medico legale: “Asfissia meccanica acuta”

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Il bambino milanese di 7 anni caduto in un dirupo sabato scorso nel comprensorio sciistico di La Thuile rimase incastrato nel paravalanghe e non è più riuscito a respirare. La Procura di Aosta ha aperto una fascicolo: indagati tre maestri di sci

BIMBO MORTO LA THUILE

 

>>> aggiornamenti

 

La causa del decesso di Lorenzo Bacci: “asfissia meccanica acuta” Il bambino milanese di 7 anni caduto in un dirupo sabato scorso nel comprensorio sciistico di La Thuile rimase incastrato nel paravalanghe e non è più riuscito a respirare. È quanto emerso dagli accertamenti condotti dal medico legale Maurizio Castelli.

 

Novità, dal punto di vista giudiziario, sulla morte del piccolo Lorenzo Bacci sulle nevi di La Thuile in Valle d’Aosta. Tre maestri di sci sarebbero indagati dalla Procura di Aosta per la morte del bambino di 7 anni avvenuta lo scorso sabato dopo essere scivolato mentre giocava sulla neve. L’accusa sarebbe di concorso in omicidio colposo. È stata consegnata il 30 marzo al pm Luca Ceccanti una prima relazione riguardo all’incidente. A presentare i risultati iniziali delle indagini è stato il commissario capo della polizia di Aosta, Nicola Donadio. In dettaglio la relazione contiene le dichiarazioni dei testimoni raccolte dal momento dell’evento. Il fascicolo sarà integrato con i risultati degli accertamenti tecnici svolti dalla polizia sul luogo dell’incidente. Il piccolo Lorenzo, prima della tragedia, aveva partecipato ad una gara di sci. I funerali si svolgeranno a Milano domani alle 14.45 nella Chiesa di San Pietro in Sala, in piazza Wagner. Il corpo sarà seppellito giovedì a La Thuile.

 

L’incidente a circa 2.000 metri di quota. Stava giocando sulla neve con altri amici a bordo pista ed è caduto in una scarpata, rimanendo incastrato nel paravalanghe. Lorenzo si era allontanato dal gruppo dei genitori. poco prima aveva partecipato alla gara promozionale ‘Diamo una manche a telefono azzurro’. La competizione si era svolta sulla pista 16 Standard e il piccolo si era fermato nei pressi del traguardo con i suoi coetanei. Quindi pare si siano spostati di alcune centinaia di metri senza gli sci per giocare. Poi la tragedia. Sul posto sono intervenuti il soccorso alpino valdostano e la polizia.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox