Pubblicato il: ven, Mag 29th, 2015

Nel Gruppo del Brenta e sulla Paganella nata una dozzina di cuccioli di orso

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Nel caso di incontri od avvistamenti è importante evitare di avvicinare il gruppo famigliare, limitarsi ad osservarlo a distanza e allontanarsi, lentamente, nel caso in cui  gli orsi siano vicini

orso-buno-con-cuccioli

 

Come  evidenziato nei giorni scorsi dal Servizio Foreste e fauna, il 2015 sembra essere un anno ricco di cucciolate di orso. Pur in attesa delle conferme genetiche, sono 7 le nuove cucciolate attualmente monitorate nel Gruppo di Brenta e della Paganella/Gazza, per un totale di  12-13 cuccioli, che hanno, in questo momento, circa 4 mesi di età e pesano pochi chilogrammi. E’ noto che le orse, come tutte le madri, possono essere molto protettive verso i propri piccoli,  anche nei confronti delle persone che, in certe condizioni, possono essere da loro considerate degli intrusi. Nel caso di incontri od avvistamenti è dunque importante evitare di avvicinare il gruppo famigliare, limitarsi ad osservarlo a distanza e allontanarsi, lentamente, nel caso in cui  gli orsi siano vicini  (indicativamente a meno di 50 metri).

 

Se l’orsa ritiene eccessiva la vicinanza delle persone può, come è noto, assumere un comportamento intimidatorio nei loro confronti, simulando degli attacchi per convincere gli intrusi ad allontanarsi dai cuccioli. Anche in questo caso è opportuno spostarsi, sempre lentamente, e guadagnare la “distanza di rispetto” che gli animali selvatici richiedono.

La fuga veloce, come l’uso di sassi o bastoni, sono invece controproducenti, perché accentuano nell’orsa la sensazione di pericolo e prolungano, quindi, l’atteggiamento di “falso attacco”.

L’eventualità di incontrare gli orsi da vicino, di per sé molto rara, può essere ulteriormente ridotta facendo rumore, quando ci si muove in bosco.

Si ricorda, infine, che è assolutamente inopportuno, fortemente dannoso per gli animali e vietato dalla legge, molestare la fauna selvatica seguendola in auto, fornendole cibo per attirarla o semplicemente per alimentarla. Ciò vale ancora di più nel caso di orse accompagnate dai propri piccoli.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox