Pubblicato il: gio, Feb 25th, 2016

Nel week-end tanta neve su Alpi e Appennino

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
La depressione che arriva dai Pirenei giungerà in Italia a partire da venerdì con nevicate anche a quote basse su Alpi e dorsale appenninica

neve

 

Chi pensava che ormai era arrivata la primavera dovrà ricredersi. Forse sarà una coda dell’inverno che non è proprio iniziato, fatto sta il prossimo week-end sarà all’insegno di freddo e neve.

“La profonda depressione che sta per formarsi sulla Penisola Iberica – dicono da 3bmeteo – si sposterà lentamente nel week end verso l’Italia e dal suo centro si dipartirà un’intensa perturbazione che darà vita a 72 ore di forte maltempo sull’arco alpino, dove sono attese abbondanti nevicate dal settore occidentale a quello orientale.

 

Maltempo in intensificazione sabato, neve a quote collinari al Nordovest. Sabato il centro depressionario stazionerà in prossimità dei Pirenei e innescherà un flusso di correnti umide sciroccali sull’Italia che all’altezza delle regioni settentrionali piegheranno verso ovest, richiamate dal vortice sul confine Francia-Spagna,impattando soprattutto sulle Alpi occidentali. La giornata inizierà con ancora qualche schiarita sulle Alpi orientali, mentre le prime deboli nevicate cadranno su quelle occidentali, dove però si intensificheranno notevolmente col passare delle ore fino a divenire forti in serata sul settore piemontese occidentale, sud della Valle d’Aosta e bassa Val d’Ossola, con fiocchi oltre i 500/800m, ma con fiocchi misti a pioggia che potrebbero spingersi fino alle porte di Torino. Neve abbondante anche sull’entroterra ligure di ponente a quote basse, fino a 200/300m sul Savonese. Anche sul resto dell’arco alpino i fenomeni inizieranno ad intensificarsi verso fine giornata, risultando più frequenti sulla fascia prealpina con limite pioggia-neve sugli 800/1000m”.

Accumuli importanti sono attesi durante l’intero evento perturbato, con punte oltre i 1500m anche superiori al metro sulle Alpi Marittime, 80/100cm sul Verbano, 50/80cm su Dolomiti trentine e venete.

 

E sull’Appennino? “L’ondata di maltempo – aggiungono da 3bmeteo – non sarà foriera di nevicate soltanto sulle Alpi, ma anche la dorsale settentrionale vedrà i fiocchi nel week-end. Nevicate sono attese sui rilievi tosco-emiliani inizialmente oltre i 700/1100m, ma in innalzamento domenica sera verso i 1500m”.

La perturbazione dovrebbe anche scendere verso l’Appennino centrale, probabilmente già da venerdì: “Le aree appenniniche interessate dalle nevicate più intense – dicon oda Il Meteo – sarebbero quelle tra le Marche, l’Abruzzo, il Lazio e il Molise, tra i 600 e i 1.200 metri. Neve a quote più basse invece sulle Marche dove potrà cadere sopra i 200/400 metri”.

 

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*