Pubblicato il: lun, Mag 11th, 2015

Nico Valsesia, Genova-Cervino per il 3° capitolo del progetto “From Zero To”

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Lo scorso gennaio Valsesia ha raggiunto la vetta dell’Aconcagua in 22 ore stabilendo il record mondiale per il massimo dislivello positivo. Dopo Genova-Monte Bianco, ora il Cervino in occasione del 150° anniversario della prima scalata

nico valsesia3

 

Nico Valsesia ha in mente un nuovo progetto. Dopo Aconcagua 7000, nel 150° anniversario della prima scalata del Cervino, il tentativo di battere un nuovo record: quello no-stop da Genova alla cima del Cervino (4.478 metri), in bicicletta e a piedi. La partenza, fa sapere Valsesia, è prevista tra il 27 e il 31 luglio, in funzione delle condizioni meteo.
Dopo Genova-Monte Bianco e Aconcagua 7000, Cervino 2015 diventa così il terzo capitolo del progetto “From Zero To”: l’ascesa no-stop “bike + run” dal livello del mare fino alla cima delle più significative vette d’Italia e del resto del mondo.

 

Lo scorso 23 gennaio l’atleta italiano ha raggiunto la vetta dell’Aconcagua, a 6963 metri, dopo essere partito 22 ore e 41’ prima dalla spiaggia di Las Ventanas, nei pressi di Vina del Mar, in Cile, stabilendo così il record mondiale per il massimo dislivello positivo!
Seppure non nuovo a imprese estreme di ogni tipo (tra cui 5 partecipazione alla corsa ciclistica Race Across America e il record sul percorso Genova-Monte Bianco in 16h 32’) si è trattato probabilmente dell’impresa più impegnativa e fuori dall’ordinario tra quelle compiute dall’atleta di Borgomanero, tenuto anche conto dei rischi connessi al percorso, allo sforzo, all’altitudine elevatissima e alla grandissima variabilità del meteo in queste zone. Ma Valsesia ora deve portare a termine il suo progetto “From Zero to”… prossima tappa Cervino!

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*