Pubblicato il: mar, Ott 18th, 2016

Risotto coi cascigni, fa bene al palato e alla salute

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

cascigne

Il cascigno è un termine abruzzese che descrive un’erba spontanea che cresce nei terreni incolti, soprattutto negli uliveti e vigne. Come tutte le erbe spontanee è ricca di vitamine e sali minerali. Ha proprietà depurative, diuretiche, epato detossificanti per il fegato ed è uno stimolante per la bile. E’ una verdura multiuso, che si adatta a tanti piatti, sia cruda che lessata: Frittata – torta rustica – pizza e foje – riscucinata – in insalata, con i fagioli
Un piatto particolare che merita interesse e da gustare con calma, per assaporare gli ingredienti, è il risotto con i cascigni.
Le dosi e gli ingredienti di questo risotto per 4 persone sono:

Una cipolla media, meglio scalogno o porro
40 gr di olio extravergine di oliva
150 gr di cascigne lessati e strizzati per togliere l’acqua
360 gr di riso carnaroli
½ bicchiere di vino bianco
Brodo vegetale
Burro
Parmigiano

Preparazione

In un tegame antiaderente alto, versare l’olio, unire il porro affettato e farlo imbiondire a fuoco basso per evitare che si brucia. Aggiungere ora i cascigne e farli insaporire.
Unire il riso e farlo tostare, avendo cura di girare con un cucchiaio di legno.
Versare il vino e farlo evaporare.
Ora inizia la cottura, il tempo può variare dai 15 ai 18 minuti, aggiungendo il brodo man mano che si ritira. A fine cottura, unire una “noce di burro” per rendere il risotto più cremoso.
Ora bisogna solo gustare il risotto.
La bevanda che io preferisco è il cerasuolo d’Abruzzo.

>>> I LETTORI: Luciano Pellegrini

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*