Pubblicato il: mar, Gen 20th, 2015

Robert Craig morto a 90 anni. Artefice di una delle più belle storie dell’alpinismo

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

craig1E’ morto a 90 anni Robert Craig. L’americano, di Keystone (Colorado) è stato un grandissimo alpinista e attore protagonista di una delle storie più belle dell’alpinismo.
Nel 1953, insieme a Charles Houston, Art Gilkey, George Bell, Dee Molenaar, Tony Streather, Bob Bates e Pete Schoening partirono alla volta di una montagna remota del Pakistan, una cima ancora da conquistare, il K2. Il gruppo fu colto da una terribile tempesta che durò 9 giorni. In quel frangente Craig, fu artefice di uno dei più spettacolari salvataggi della storia dell’alpinismo.
La vicenda, come tante altre che lo hanno visto artefice della storia dell’alpinismo, sono raccolte nel libro K2: The Savage Mountain e Storm and Sorrow in the Pamirs.

craig

Il suo volume ritenuto uno dei capolavori della letterature di montagna

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox