Pubblicato il: gio, Ott 27th, 2016

Si schianta con la tuta alare a 140 km/h, salvo per miracolo

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Poteva risolversi nel peggiore dei modi ed andare ad allungare la lista nera di quest’anno delle vittime. Fortunatamente, la storia è a lieto fine.

E’ miracolosamente sopravvissuto, infatti, a uno schianto in tuta alare a 140 chilometri orari sul massiccio del Monte Bianco e ha pubblicato online il video dell’incidente, mentre i suoi amici hanno avviato una raccolta fondi per coprire il costo della terapia iperbarica (7.500 dollari).

Lui è Eric Dossantos, californiano di 30 anni, lo scorso 29 settembre si è lanciato dai 3.800 metri dell’Aiguille du Midi, in Francia. Lo aveva già fatto una decina di volte. Ma quel giorno è planato troppo in basso: 45 secondi di volo mozzafiato, poi è finito contro la cima di un albero, in una zona boscata.

Ho pensato di essere morto

ha raccontato ai media Dossantos, di professione militare. Ha riportato un trauma cranico, lacerazioni al fegato, la frattura di tre costole, della scapola sinistra e della clavicola.

Non avevo idea di cosa stessi facendo e di dove mi trovassi, ero completamente confuso. Dopo oltre 3 ore degli operai hanno sentito le mie urla. Non riuscivo a parlare francese ed ero senza telefono.

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*