Pubblicato il: ven, Set 9th, 2016

Simone Pedeferri dipinge live al Rifugio Brioschi sul Grignone

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
L’appuntamento è per domani 10 settembre: il Rifugio Brioschi sulla vetta del Grignone (2410 m) ospiterà il Ragno di Lecco e pittore Simone Pedeferri che dipingerà dal vivo su tela, lasciandosi ispirare dallo straordinario contesto paesaggistico e dall’accompagnamento musicale di Simone Morandotti

simone-pedeferri-ragno-lecco

Domani, sabato 10 settembre, a partire dalle 14, giornata specialissima in alta quota: il Rifugio Brioschi sulla vetta del Grignone (2410 m) ospiterà il Ragno di Lecco e pittore Simone Pedeferri che dipingerà dal vivo su tela, lasciandosi ispirare dallo straordinario contesto paesaggistico e dall’accompagnamento musicale di Simone Morandotti, il magico musicista che ha composto molte musiche originali dei film (Infinite Jest, Uli Biaho, L’Inverno del vicino, Groenlandia, Ragni movie).

Prezzo di ingresso? Il sudore, la fatica e la soddisfazione di arrivare fin su!

L’evento rientra nella rassegna artistica “Sul ciglio dell’Orizzonte” preludio di quella targata 2017 “A2410”. Quest’estate il gestore del Brioschi, Alex Torricini, ha organizzato una scaletta davvero interessante, dando spazio varie forme d’arte.

Si è iniziato venerdì 8 luglio con un appuntamento serale che ha visto protagonista il famoso “Quartetto Effe“, un ensemble di altissimo livello e tutto al femminile, che presenta un vasto repertorio dal barocco fino al contemporaneo.

Il giorno successivo, due strumenti inediti, mai visti a queste quote e non solo, l’Arpa Classica e il moderno Hang (percussione melodica); il duo di livello internazionale, Marianne Cubri e Paolo Borghi, si è esibito in un concerto in grado di elevare allo stato puro le emozioni già intrise di meravigliose immagini regalate dai panorami che solo dal Brioschi si possono godere.

Poi ancora joga. Proiezioni di foto e presentazione del libro fotografico “Sguardi” di Alberto Locatelli con recitazioni di poesie di Antonia Pozzi. Il 21 agosto il cantautore Emil per un concerto in cuffia. Il 28 agosto, sempre con le cuffie in wireless, si è sperimentato l’emozione di uno “sleeping concert” con il pianista-compositore Ivan Iarrobino.

marc24

Ma torniamo al presente. Simone Pedeferri (Cantù, 1973) è un alpinista e arrampicatore italiano. È uno dei più forti e poliedrici arrampicatori italiani, con salite di difficoltà fino all’8c+/9a in falesia, all’8B di boulder e vie lunghe fino all’8b.
Dopo aver studiato all’Accademia di belle arti di Brera, Simone Pedeferri è diventato attivo nel bouldering, nella scalata in falesia e su vie lunghe. Fa parte del gruppo Ragni della Grignetta e affianca all’attività di alpinista anche quella di artista-pittore. Nelle Alpi ha ripetuto oltre 700 vie, con 60 prime libere assolute. In falesia ha salito 30 monotiri con difficoltà di 8c o oltre, e fino all’8a+ a vista, mentre nel bouldering ha all’attivo 150 passaggi dall’8A in su, con il primo nel 1996 (La risposta di Vega e Monica Lewinsky), uno dei primi in Italia.

Nel 2003 vince il premio Grignetta d’Oro come migliore alpinista, prestigioso riconoscimento italiano per l’alpinismo, tenutosi dal 1997 al 2006.

Vive e lavora a San Martino, una frazione di Val Masino situata alle porte della Val di Mello, dove svolge anche il lavoro di tracciatore dell’evento Melloblocco, per il quale fin dalla prima edizione ha scoperto e liberato diversi problemi di boulder fino all’8B. Insieme a Fabio Palma, ha realizzato il libro “Lettere di Sosta”[4] curandone la parte delle immagini con i suoi dipinti.

Realizza diversi cortometraggi, tra i quali si ricordano Socialmente Inutile, vincitore al Trento Filmfestival della Genziana d’Argento, ed il recente Mellissimo.

È membro del Club Alpino Accademico Italiano (CAAI).

Bouldering
La risposta di Vega e Monica Lewinsky 8A, 1996 (tra i primi in Italia)
Trav.Huber 8A, Pakistan campo base Ogre 4200 m, 2001
Sognando la drummer and base 8B/B+, 2003
Tapioca 8B, 2004
Antropos 8B, 2005 Adam Ondra unica ripetizione
Bimbo bello 8B, 2006 Adam Ondra unica ripetizione
Il sogno perfetto 8B, 2008
Neanderthal 8B, 2011
Astroboy 8B, 2012
La Prua 8B, 2013
Hell boy 8B, 2014

Falesia
Tra le centinaia di ripetizioni e prime salite si ricorda

Altman, 8c – Val Masino (SO) – 1998
Il viaggio del vecchio e il bambino, 8c+ – Val Masino (SO) – 2005
Veccho cane stringe i denti, 8c+ – Val Masino (SO) – 2006
Quello che non c’è, 8c+ – Sasso Remenno, Val Masino (SO) – ottobre 2010.
Siscosauro, 8c+ – Val Masino (SO) – 2010.
Green day, 8c+ – Val Masino (SO) – 2011.
Valle dei Sogni , 8c+/9a – Sasso Minato, Val Masino (SO) – luglio 2012.
Riti tribali, 8c+ – Specchio del Grifone, Zucco dell’Angelone, Barzio (LC) 2013.
God save the Queen, 8c+ – Gajum, Canzo (CO) – 2014.

Vie alpinistiche

Simone Pedeferri impegnato sulla via Non sei più della mia banda (700 m, 8a+ max, 7a+ obbl.), al Precipizio degli Asteroidi, in Val di Mello
Tra le prime salite e prime libere più importanti si ricordano:

I fiori nei cannoni – Val Qualido 8a/8a+ (7a+ obb) 300 m prima salita, 1995
Il naufragio + Nessun pericolo per te – Val Cameraccio 8a 400m prima libera, 1996
Pejonasa Wall – Precipizio degli asteroidi 7b+ 700m prima libera, 1997
Black snake – Qualido 8a 600m prima libera, 1999
Anarchia – Val di Mello 8b+ 350m prima libera, 2000
Caratera de la Cocha – Precipizio degli asteroidi 7a/b 6b/E7, prima libera a vista, 2000
Yellow butterfly – Qualido 8a 800m prima salita (non in libera), 2002
Socialmente inutile – Val Masino 8b 6c/E8 100m prima libera, 2003
Nirvana verticale – Il castello 8b 350m prima libera, 2004
Joy division – Qualido, Val Masino – 8b 800m prima libera, Estate 2004
L’uomo Senza Qualità – 120m, 8a (7a obb) – Kalymnos, Grecia – con Marco Vago, dal basso – dicembre 2004.
Il mio nome è nessuno – Precipizio di Stren 8a+ 350m prima salita e prima libera, 2006 con M. Vago
The Jackass – Val Masino 8a+ 350m prima salita e prima libera, 2006
Per giovani comete – Val Cameraccio 7c+ 400m prima libera a vista, 2007
Non Sei Più della Mia Banda – 700m, 8a (7a+ obb), settembre 2010.
Free bebè – 700m, 7b, settembre 2013 – prima libera – con Luca Schiera.
La Divina Commedia – 8b+, prima salita e prima libera – con Luca Schiera.

Vie ripetute
Tra le centinaia di vie ripetute ricordiamo:

Empire State Building – Pilier Rouge, Monte Bianco – 7c salita a vista, 1995
Triple Direct – Grand Capucin, Monte Bianco – 7c in libera, 1996
Dohle Jonathan – Ratikon – 7b+ salita a vista, 1997
Cyberfolk – Lis del Pesgunfi, Val Masino – 7c in libera, 1998
Soleo – Lis del Pesgunfi, Val Masino – 8a+ prima ripetizione in libera, 1999
Simon Mago – Presolana – 7c+ in libera, 2000
Dal tramonto all’alba – 8a seconda libera, 2002
Tempi modernissimi – Sasso delle undici – 8a in libera, 2002
Foglie al vento – Val Torrone – 7c in libera, 2003
Time to live – Qualido – 7b+ prima libera in giornata, 2003
Cechi 80 – Punta Ferrario – 6c e A2 prima invernale solitaria, 2003
Elettroshock – Val Torrone – 8a seconda libera, 2004
Sale a theè – Aigulle de roc, Monte Bianco – 7c+/8a a vista, 2004
El condor – Valle del Brujo, Cile – 7b+ salita a vista, 2005
La visione del condor – Cochamò, Cile – 7b+ salita a vista (tranne 10m A1), 2005
Alendalaca – Cochamò, Cile – 7b+ salita a vista, 2005
Spada nella roccia + Elettroshock – Val Masino – Concatenamento in 17 ore car to car, 2005
Le futuroscope – Hombori Tondo, Mali – 7c+ a vista, 2006
La pollonesi – Kagatondo, Mali – 7b+ a vista 2006
Die herbstzeitolose – Singal – 7c a vista, 2009
Elephantenorth – Wendenstocke – 7c+ salita in libera, 2009
Hakuna Matata – Wendenstocke – 7c salita a vista, 2010
Con un piede in paradiso – Qualido – 8a prima ripetizione, 2010
Les Rivieres pourpres – Marocco – 7b+ a vista, 2010
Sciucran – Marocco – 7c a vista, 2010
Atlante perverso – Marocco – 8a, 2010
La Spada nella Roccia, prima invernale – Qualido, Val Masino – con Daniele Bernasconi – febbraio 2011
KundaLuna + Piedi di piombo + Oceano irrazionale + Magic line + Nusdeo-Taldo – Val Masino – sviluppo totale 2500 m ca., concatenamento in 24 ore, 2012
Pilar rojo – Aguja Mermoz, Patagonia 7b, 2012
Acacia – Ratikon – 7c+/8a salita in libera, 2013
Batman – Wenden – 7b+ salita a vista, 2013
Chocolate profundo – Patagonia – 8a salita in libera, 2013
Time for life – Messico – 7c+ salita a vista, 2014
New Age – Ratikon – 8a+ salita in libera, 2014

Spedizioni extraeuropee

Pakistan 2001

Ragni sul filo – 7c e A2 max (7a obb) – Ogre tum – con G.Lanfranconi, M.Vago, A.Marazzi, M. Castelnuovo

Algeria 2002

Mariolino Fotonico – 8a e A1 max – Gareth El Djenoun, Massiccio del Tefedest – con Mario Corti, Marco Vago, Max Bosetti – marzo 2002.

Cile 2005

Nunca Mas Marisco – 700m, 7c (6c obb) – Valle di Cochamo – con Giovanni Ongaro, Lorenzo Lanfranchi, Christian Gianatti, Ismaele Fosti, Angelo Forcignano – gennaio/marzo 2006.
El tremendo – 300m, 7b – Valle del Brujo – con Lorenzo Lanfranchi

Marocco 2006

Le Berbere et le Gazelle – 280m, 7c+ (7a obb) – Gole di Tondra – con Cesare Bugada, Marco Vago – marzo 2006.

Perù 2006

Qui Io Vado Ancora – 540m, 7c e A1 (7a obb) – Valle di Quebrada Rurec, Cordillera Blanca – con Fabio Palma, Andrea Pavan – luglio 2006.
Mani di Fatima, Mali 2006

Danza tribale – 7b+ 500m prima salita e prima libera 2006,con M. Vago, A. Selva, G. Ongaro, C. Bugada

Groenlandia 2009

Emozione Polare – 680m, VIII, 15L – con Lorenzo Lanfranchi, Matteo Della Bordella, Richard Felderer – luglio 2009.
El Cavajo dell’Angel – 420m, 7b+ trad-, aperta a vista, con Lorenzo Lanfranchi – luglio 2009.
Il Gemello Diverso – 630m, 7b trad-, aperta a vista, con Lorenzo Lanfranchi – luglio 2009.
Wadi Rum, Giordania 2011

Tira il diavolo per la coda – 7c 450 prima salita e prima libera 2011 con M. Vago, L. Lanfranchi, M. Masè, più 5 vie ripetute fino al 7b a vista

Cile 2013

Perdido en el mundo – 7b+ 900m prima salita e prima libera con L. Lanfranchi, M. Masè, A. Zaffaroni, M. Tisi – febbraio 2013

Riconoscimenti
Grignetta d’Oro 2003, come miglior alpinista italiano
Genziana d’Argento per il miglior film di sport e avventura sportiva al Trento Film Festival 2004, protagonista del cortometraggio Socialmente inutile di Andrea Frigerio.

fonte: wikipedia

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*