Pubblicato il: lun, Apr 20th, 2015

Tunnel sotto l’Everest tra Lhasa e Kathmandu, progetto avveniristico cinese

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Dopo la Grande Muraglia e la diga sullo Yangzi, l’impero cinese sta predisponendo il nuovo progetto. Se ne parlerà nel 2020 ed avrebbe sicuramente enormi ricadute turistiche e commerciali tra i due Paesi

Everest

 

Da tempi immemori son ostati sempre grandi costruttori, a cominciare dalla Grande Muraglia, confine lungo oltre 8mila km realizzato a partire dal terzo secolo a. C. per non parlare della grande diga sullo Yangzi, il Fiume Azzurro, che dal 2006 ha cambiato l’orografia della Cina centro-orientale.

E adesso? Beh, la Cina è pronta a superarsi, costruendo un tunnel sotto l’Everest! L’idea è quella di unire Lhasa, capitale del Tibet, a Kathmandu, in Nepal, attraversando con un tunnel ferroviario il Tetto del Mondo L’annuncio è stato fatto sulle pagine del China Daily, quotidiano in lingua inglese da Wang Mengshu, considerato in Cina il massimo esperto in ingegneria dei tunnel. «La ferrovia – ha dichiarato al giornale il tecnico, che è membro dell’Accademia cinese di ingegneria – dovrà con ogni probabilità attraversare il Chomolungma (così i tibetani chiamano l’Everest, ndr), dunque i nostri operai dovranno scavare tunnel davvero molto lunghi». Non sarà mica un gioco. Basta considerare la differenza di altitudine tra Lhasa (3650 metri sul livello del mare) e Kathmandu (1355 metri), ma soprattutto i passi da attraversare (alcuni sui cinquemila metri). I treni non potranno superare i 120 chilometri orari.

 

 Secondo il China Daily il progetto è già stato discusso dal ministro degli Esteri cinese Wang Yi, durante una recente visita nel Paese himalayano: un tunnel extra lungo (anche centinaia di chilometri) per sbucare dall’altra parte della catena montuosa, collegare le due città, che in linea d’aria distano solo 603 chilometri, e aprire a Pechino una «comoda» finestra sul mercato indiano, più a valle.

Ovviamente, diciamolo pure apertamente: non solo una forte spinta a turismo e commercio, ma trattasi di visioni che hanno una ricaduta politica importante.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*