Pubblicato il: gio, Feb 11th, 2016

Txikon: “Forti venti e tante valanghe. Ma siamo fiduciosi”

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Il gruppo in questi giorni ha fatto qualche giro verso c1 e a causa delle valanghe il percorso è completamente cambiato. La tenda sotterrata dalla neve

Txikon

Il gruppo mentre ripara la tenda a c1

 

Polemiche a parte, considerata l’altra news di oggi che arriva dal Nanga Parbat (leggi qui), parliamo di montagna. E lo spunto lo dà proprio il protagonista dell’altra news, Alex Txikon. Al Nanga c’è vento e nevica abbondantemente. Vdiamo che si fa sulla Diamir. “Da due settimane – dice Txicon – non siamo in grado di superare i 5.100m, abbiamo bisogno di una mini-finestra per ritrovare C2 o C3 e trascorrere una notte in altitudine per acclimatarci.

Mentre il freddo non è così estremo come l’anno scorso (anche se le temperature del CB a 4.200 facilmente scendono a -15 ogni sera, anche fino a -20 o anche -25 ° C in alcune occasioni), il vento in questi ultimi giorni ha soffiato con forza in quota. Quando non è il vento, è la neve che ci sta rallentando.

Il 5 febbraio si sono avvicinati a C1 per controllare lo stato della tenda. E due giorni fa durante un giro di routine verso c1 al fine di tenere traccia e allenamento, abbiamo visto da vicino una valanga che aveva trascinato tonnellate di neve e ghiaccio da 5.150m (all’incirca dall’inizio del canale che va alla base della parete Kinshofer) a quasi 4,700m, alterando completamente parte del percorso. Lo stesso giorno abbiamo trovato c1 sepolto sotto la neve, probabilmente a causa di un’altra delle numerose valanghe cui stiamo assistendo in questi giorni.

Dopo aver rimosso la neve, abbiamo fatto ritorno a CB; e proprio agli ultimi metri del ghiacciaio un’enorme massa di ghiaccio è caduto dalla parte superiore, per fortuna ci ha colpito solo una spolverata di neve.

L’alpinismo soprattutto d’inverno- dice Txicon – ha molto a che fare con il saper attendere con pazienza e non forzare le situazioni che possono ritorcersi contro. Siamo fiduciosi che la tanto attesa occasione verrà…”

 

© 2016, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*