Pubblicato il: gio, Apr 30th, 2015

Vacanza a Courmayeur: chi meno inquina meno paga

sms_solidale_944
Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
A partire da quest’estate saranno esentate dal pagamento dell’imposta di soggiorno – normalmente versata direttamente all’albergatore – tutte le persone che arriveranno e soggiorneranno a Courmayeur a bordo di automezzi alimentati con motore elettrico o ibrido

courmayeur

 

Il futuro è già qui: Courmayeur, tra i comuni italiani, fa da apripista, adottando una soluzione che premia il turismo sostenibile e sensibile al territorio.  L’idea è semplice, chiara e innovativa: chi meno inquina, meno paga. A partire da quest’estate saranno esentate dal pagamento dell’imposta di soggiorno – normalmente versata direttamente all’albergatore – tutte le persone che arriveranno e soggiorneranno a Courmayeur a bordo di automezzi alimentati con motore elettrico o ibrido (benzina-elettrico o metano-elettrico). Lo ha stabilito una delibera del Consiglio comunale, che entrerà in vigore con la stagione estiva, il 1° luglio 2015. Un segnale importante per Courmayeur, località che sta investendo nella valorizzazione del proprio patrimonio naturalistico.

 

Nell’ottica di favorire un turismo sempre più sensibile al territorio, Courmayeur darà vita ad una serie di iniziative attente all’ambiente, favorendo la mobilità sostenibile e la scoperta di un territorio naturale eccezionale che ospita le cime più alte d’Europa: un panorama da ammirare, ma anche da rispettare e tutelare. Nel centro abitato saranno posizionate delle colonnine per la ricarica delle auto elettriche e nelle sue splendide vallate laterali, la Val Ferret e la Val Veny, saranno invece installate quelle per la ricarica delle e-bike. Le biciclette elettriche sono una delle principalinovità dell’estate 2015: diversi operatori, infatti, implementeranno la loro offerta e-bike e, durante i mesi estivi, saranno organizzati appuntamenti e iniziative aperte a tutti per promuoverne l’uso. L’e-bike, un mezzo silenzioso, veloce e leggero, permette a chiunque, anche ai non allenati, di raggiungere senza eccessiva fatica i luoghi più incantevoli del Monte Bianco, un territorio ricco sentieri panoramici, corsi d’acqua e vallate. Tra i percorsi imperdibili, si segnalano quello che conduce al rifugio Elena, in Val Ferret, oppure quello verso le baite di Peuterey e del Freney, nella più selvaggia Val Veny.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox