Pubblicato il: mar, Set 15th, 2015

Valanga sulle Alpi francesi. Tragedia: sette morti e un ferito

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail
Tragedia per una cordata impegnata sul massiccio degli Ecrins. Continuano le ricerche. Gli alpinisti sono stati travolti mentre si trovavano a 3.900 metri, vicino alla località di Pelvoux

valanga

 

Tragedia sulle Alpi francesi. Pesante il bilancio: sette morti e un ferito in una valanga sul massiccio degli Ecrins. Secondo fonti dei soccorsi, citate dai media francesi, gli 8 facevano parte di una cordata che è stata travolta dalla slavina. Le otto persone stavano scalando il “Dôme de Neige des Écrins, una cima di 4015 metri, molto frequentata dagli alpinisti meno esperti .Gli alpinisti sono stati travolti mentre si trovavano a 3.900 metri, vicino alla località di Pelvoux.  Tra le vittime ci sarebbero due tedeschi e tre cechi.

 

La slavina ha inghiottito il gruppo di escursionisti suddiviso in tre distinte cordate. A lanciare l’allarme è stato il guardiano del Refuge des Ecrins (3.170 metri).

Inizialmente i dispersi erano 3, poi uno è stato ritrovato vivo, ferito, mentre proseguono le ricerche con elicotteri e cani da valanga. Il prefetto del dipartimento Hautes-Alpes ha spiegato che alcuni dei morti sono francesi. Un ottavo alpinista è rimasto gravemente ferito a causa di una “trauma al femore”. L’unica sopravvissuta, infatti, una donna di nazionalità polacca, è attualmente ricoverata all’ospedale di Briançon con una frattura al femore.

«È un bilancio pesantissimo», dice un responsabile della Gendarmerie Nationale, intervistato sul posto dai giornalisti. Per i soccorsi sono stati dispiegati undici agenti nonché due medici specializzati e tre elicotteri.

La prefettura ha aperto un’inchiesta per determinare le cause dell’incidente, il più grave dell’anno nella zona.

 

© 2015, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedintumblrmail

Leave a comment

XHTML: You can use these html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*