Ai Poli temperature record sino a 40°C sopra la media

Gli scienziati indicano il "fiume atmosferico" quale responsabile

Cambiamenti climatici: un paio di settimane fa ai due estremi del Pianeta sono state registrate temperature record di decine di gradi superiori rispetto alla media del periodo. Circa 30°C in più nell’Artico e 40°C in più in Antartide.
Il National Snow and Ice Data Center (Nsidc) ha spiegato che nell’Artico le temperature sono arrivate vicino al punto di fusione del ghiaccio. In Antartide la stazione Concordia ha registrato -12,2°C, ossia la temperatura più alta mai registrata nello stesso periodo, come detto circa 40°C sopra la media.

Le cause

Gli scienziati del clima sono rimasti un po’ a bocca aperta e sulle cause non si sbilanciano.  Si è parlato di un “fiume atmosferico” quale responsabile, evento che ha portato precipitazioni aumentando l’umidità. Umidità che è poi rimasta intrappolata in una cupola di alta pressione nell’Antartide orientale, scaldando l’area e contribuendo allo scioglimento dei ghiacci.

Secondo gli esperti è difficile attribuire l’evento al cambiamento climatico in modo diretto, anche se l’aumento delle temperature globali potrebbe aver contribuito. Il cambiamento climatico potrebbe aumentare le probabilità che fenomeni come i fiumi atmosferici si verifichino e che siano più intensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button