Angela Eiter mette i panni di Madame Ching (9b)

La campionessa austriaca sale la via estrema nel Tirolo dedicata alla pericolosa pirata cinese

Angela Eiter, 34 anni, grande campionessa austriaca (in bacheca 4 Campionati del Mondo, un Campionato Europeo e tre Coppe del Mondo Lead), ne ha combinata un’altra. “Madame Ching”, via estrema nel Tirolo austriaco (9b?).

Il nome deriva dal pirata più pericoloso della storia, una pirata cinese arrivata al comando di un’enorme flotta di oltre 2.000 navi nel XIX secolo. Esempio di successo e di emancipazione femminile in un mondo dominato dagli uomini.

La via fu attrezzata nel 2018 dal marito della Eiter – Bernie Ruech – dando ad Angela la possibilità di liberarla. Ha provato, ha tentennato, stava per rinunciare in quanto pensava che fosse troppo per lei. E ora…

Eiter Nei primi movimenti è stato umiliante. Sono caduta molte volte e in qualche occasione mi sono sentita davvero persa, ma il lavoro e i ritmi più efficienti hanno dato i loro frutti. Sono stata in grado di collegare alcune sequenze, e allo stesso tempo ho potuto riposare meno appesa alla corda tra di loro … fino a quando finalmente l’intera via è stata completata. Non potevo crederci. Il momento in cui tutto il duro lavoro è stato finalmente ripagato.

 

Angela Eiter: il grado di difficoltà

Angela Eiter non ha voluto assegnare un grado di difficoltà alla via, ma “Madame Ching” si aggirerebbe intorno al 9b.

Eiter Come sempre, mi è stato chiesto qual è la mia valutazione. Non cerco un numero. Amo salire una via sfidando i miei limiti, ma mi piace sempre meno parlare della difficoltà. Ho sbagliato più volte. Ritengo, in base alla resistenza e alla potenza impiegate, che potrebbe essere simile a “La Planta de Shiva“. 

 

LEGGI ANCHE Serio, esplorazione della cascata più alta d’Italia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button