Pubblicato il: mar, Apr 9th, 2019

Cala Cimenti: A giugno tenteremo di scendere il Nanga Parbat con gli sci

Facebooktwitterlinkedintumblrmail

Carlalberto “Cala” Cimenti pronto per una nuova avventura. Pronto per il Nanga Parbat, con un progetto ambizioso. Lo Snow Leopard piemontese (per aver scalato le 5 montagne oltre i 7000 metri dell’ex Unione sovietica) è in fase di preparazione per tentare l’Ottomila pakistano da scendere con gli sci. Con lui anche i russi Vitali Lazo e Anton Pugovkin, ma non lo svizzero Matthias Koenig che inizialmente ra della squadra.

Partenza fissata per il 2 giugno. Si sale il Nanga e si scende con sci ai piedi, per la parete Diamir. Una bella galoppata, con oltre 4000 metri di dislivello cb-vetta. La salita probabilmente per la Kinshofer.

Con il  progetto “Death Zone Freeride“, Lazo e Pugovkin hanno l’obiettivo di scalare 5 dei 14 Ottomila, senza ossigeno supplementare, scendendo dalle vette con gli sci. Nel 2017 il Manaslu, ora tocca ad Annapurna, Everest,  K2 e Nanga Parbat.

Sinora ci sono stati tre tentativi di discesa dalla vetta del Nanga con gli sci, compreso quello di Hans Kammerlander, ma l’impresa non è stata mai compiuta nella sua interezza.

© 2019, ALL RIGHTS RESERVED.

Facebooktwitterlinkedintumblrmail
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox
Inline
Please enter easy facebook like box shortcode from settings > Easy Fcebook Likebox