Published On: Mar, Apr 9th, 2019

Cala Cimenti: A giugno tenteremo di scendere il Nanga Parbat con gli sci

sms_solidale_944

Carlalberto “Cala” Cimenti pronto per una nuova avventura. Pronto per il Nanga Parbat, con un progetto ambizioso. Lo Snow Leopard piemontese (per aver scalato le 5 montagne oltre i 7000 metri dell’ex Unione sovietica) è in fase di preparazione per tentare l’Ottomila pakistano da scendere con gli sci. Con lui anche i russi Vitali Lazo e Anton Pugovkin, ma non lo svizzero Matthias Koenig che inizialmente ra della squadra.

Partenza fissata per il 2 giugno. Si sale il Nanga e si scende con sci ai piedi, per la parete Diamir. Una bella galoppata, con oltre 4000 metri di dislivello cb-vetta. La salita probabilmente per la Kinshofer.

Con il  progetto “Death Zone Freeride“, Lazo e Pugovkin hanno l’obiettivo di scalare 5 dei 14 Ottomila, senza ossigeno supplementare, scendendo dalle vette con gli sci. Nel 2017 il Manaslu, ora tocca ad Annapurna, Everest,  K2 e Nanga Parbat.

Sinora ci sono stati tre tentativi di discesa dalla vetta del Nanga con gli sci, compreso quello di Hans Kammerlander, ma l’impresa non è stata mai compiuta nella sua interezza.

© 2019, all rights reserved.

Per segnalare refusi, imprecisioni e correzioni scriveteci a: redazione@mountlive.com