Cervino, le Frecce Tricolori danno il via alla festa per i 150 anni

Programma fitto di eventi per la ricorrenza della conquista della “Gran Becca” ad opera di Michel Croz e di Edward Whymper. Di sera il Cervino sarà illuminato da 50 lampade e il 14 luglio sarà chiuso agli alpinisti

cervino

 

Oggi il via ufficiale dei festeggiamenti per i 150 anni della conquista del Cervino e ad aprire le danze stamattina saranno le Frecce Tricolori. 9 veivoli dell’aeronautica militare in questi minuti  (inizio alle 10.30) daranno vita alle manovre acrobatiche ormai famose in tutto lo Stivale. Il ritrovo è in piazza della chiesa di Breuil-Cervinia alle 9.30 per la sfilata e il saluto delle istituzioni. Le Frecce prima effettueranno un passaggio arrivando dalla valle, verso il Cervino, virando verso Plateau Rosà sorvolando il ghiacciaio per poi tornare verso Breuil-Cervinia per un’evoluzione aerea.

Da questa sera e per tutti i 10 giorni di appuntamenti e iniziative organizzate per celebrare la ricorrenza il Cervino sarà illuminato. Mostre, escursioni, presentazioni di libri e dibattiti con i big dell’alpinismo animeranno Valtournenche e Breuil-Cervinia.

Domani, 11 luglio, si inaugurerà al Museo Guide del Cervino di Breuil-Cervinia anche la grande mostra “Creste e pareti del Cervino. 150 anni di storia alpinistica 1865-2015.” curata da Alessandro Gogna e Alessandra Raggio per rendere omaggio all’anniversario alpinistico della montagna-simbolo e ricordare un’altra importante ricorrenza: la nascita della Società Guide del Cervino.

Ricordiamo che il 14 luglio per ricordare la conquista della vetta nel 1865, sul versante svizzero, della guida alpina Michel Croz e dell’inglese Edward Whymper il Cervino sarà chiuso agli alpinisti.

Venerdì 17 luglio, poi, al Centro Congressi Billia di Saint-Vincent si terrà “Il Cervino racconta” una grande serata evento condotta da Kay Rush. Parteciperanno Reinhold Messner, Hervé Barmasse, Catherine Destivelle e Simon Anthamatten.

 

L’illuminazione La catena di punti luminosi è costituita da 50 lampade, che sono state collocate da dodici guide di montagna e trasportate in vetta con un elicottero. Durante lo spettacolo, che viene riproposto tre volte per sera, le luci si illuminano una dopo l’altra dal basso verso l’alto e brillano assieme per circa tre minuti.

Inoltre, una lampada rossa è stata installata nel punto in cui quattro dei sette alpinisti della cordata guidata dal britannico Edward Whymper precipitarono perdendo la vita il 14 luglio 1865, dopo aver conquistato la vetta.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button