Covid: sci, Regioni di montagna lavorano su protocollo sicurezza comune

Vertici per poter aprire gli impianti di risalita dei comprensori sciistici nel prossimo inverno

L’ultimo DPCM per far fronte all’emergenza Covid-19 in Italia ha mandato in subbuglio anche il comparto del turismo dello sci.

Le Regioni di montagna, per correre ai ripari, sono al lavoro su un comune protocollo di sicurezza Covid. Riguardante gli impianti di risalita per poter aprire i comprensori sciistici in questa stagione invernale.

 

leggi anche “Ti svegli e guardi fuori dalla finestra…”: buongiorno dalla Capanna Gnifetti

 

Lo ha riferito oggi Luigi Bertschy, vice presidente della Regione Valle d’Aosta e assessore con delega allo sviluppo economico.

Lo scenario che si è creato dopo l’approvazione del Dpcm ha una ripercussione diretta sugli impianti di risalita e una ricaduta pesante sul sistema economico, ma da ieri pomeriggio siamo al lavoro con le altre Regioni di montagna e le associazioni che rappresentano le società degli impianti per uniformare i protocolli sanitari che tutte le regioni hanno, al fine di presentare un testo condiviso. L’obiettivo è di avere documento condiviso per iniziare un confronto con il Governo e in particolare con il Cts: vogliamo creare le condizioni per l’apertura progressiva degli impianti.

 

fonte///foto

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button