Valanga in Val Gardena, non ce l’ha fatta il carabiniere travolto

AGGIORNAMENTO

È deceduto all’ospedale di Bolzano il maresciallo dei carabinieri Giovanni Andriano, 49 anni, travolto martedì da una valanga in val Gardena.
L’istruttore del centro di addestramento alpino era con due carabinieri in val de Chedul, quando è stato travolto da una slavina. Quando è stato liberato, sotto tre metri di neve, la sua temperatura corporea era ormai scesa a 25 gradi. Il medico d’urgenza è riuscito a rianimarlo sul posto. In gravissime condizioni il 49enne è stato trasportato all’ospedale di Bolzano, dove ora è deceduto.

 


Due valanghe nella giormata di oggi sull’arco alpino. Purtroppo c’è una vittima, e un’altra persona (un carabiniere) è in gravissime condizioni.

Valanga in Valle Spluga

Una valanga stamani in Valle Spluga, nel comune di Madesimo in Lombardia, poco prima delle 13, non lontano dal rifugio Bertacchi. Morto un uomo di 60 anni.

Sul posto gli uomini del Soccorso alpino, dei Carabinieri e dei Vigili del Fuoco. Dalla sede Areu di Caiolo si è alzato in volo l’elicottero.. Sono stati però inutili i tentativi di soccorso.

Valanga in Val Gardena

E’ ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Bolzano un carabiniere travolto da una valanga in val Gardena. Il militare stava effettuando un addestramento, in compagnia di altri due colleghi.

Tutti e tre sono membri del vicino Centro di addestramento alpino dei carabinieri in Vallunga. L’istruttore, in un punto delicato dell’escursione per motivi di sicurezza, ha anticipato i due compagni, quando è stato travolto dalla slavina. Sul posto sono intervenuti il soccorso alpino della Val Gardena e dell’elisoccorso Aiut Alpin Dolomites. Che hanno liberato e rianimato il militare, che comunque è in gravissime condizioni.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Back to top button