Everest, partono le grandi pulizie e chi raccoglierà rifiuti sarà pagato

Parte il progetto di Nirmal Purja "Big Mountain Cleanup" con 6 sherpa che puliranno la montagna da Colle Sud alla vetta e in più gli altri alpinisti e sherpa che porteranno giù rifiuti da C4 e C3 saranno pagati

Inizia la stagione primaverile sugli Ottomila. Sull’Everest sarà speciale perché quest’anno sono previste grandi pulizie grazie al progetto “Big Mountain Cleanup” messo in piedi da Nirmal Purja e la sua agenzia.

Nirmal Purja Non vediamo l’ora di iniziare la stagione, quest’anno sarà molto speciale grazie alla Big Mountain Cleanup che affronta la spazzatura lasciata nella Death Zone.

Sei guide Sherpa, infatti, a tempo pieno saranno impiegate per questa avventura, quella di pulire la montagna. La squadra lavorerà da Colle Sud alla vetta.

Ma la Big Mountain Cleanup è molto di più che pulire: si tratta di contribuire a creare un cambiamento di mentalità globale e aiutare le comunità che chiamano casa le grandi montagne. Non solo sosterremo questi sei Sherpa e le loro famiglie attraverso l’impiego, ma daremo a tutti quelli sulla montagna la possibilità di aiutare.

Il progetto, infatti, prevede di premiare le persone presenti sulla montagna. Quindi alpinisti e altri sherpa possono dare una mano portando giù rifiuti da C4 e C3. Verranno pagati, dice Purja.

Li pagheremo a seconda di cosa ci portano e da dove sulla montagna. Questo significa che possiamo pulire efficacemente più montagne con più persone che ci aiuteranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button