Grossa valanga su catena del Lagorai, muore scialpinista

Si è staccata sul Monte Fregasoga a quota 2.200. Morto un 64enne di Pergine Valsugana, non coinvolti i tre compagni di escursione

Uno scialpinista di 64 anni di Pergine Valsugana è morto ieri travolto da una valanga sul monte Fregasoga (in Valfloriana, catena del Lagorai). Il distacco nevoso di grandi dimensioni – informa il Soccorso Alpino del Trentino – si è staccato ad una quota di circa 2.200 metri lungo il versante est verso la Val Cadino, trascinando l’uomo a valle per circa 500 metri e seppellendolo completamente.

I soccorsi

Gli altri tre compagni di escursione, che non sono stati investiti dalla valanga, hanno allertato il 112 poco prima delle 12.30 ed hanno iniziato autonomamente la ricerca con l’Artva in attesa dei soccorsi.

L’uomo è stato poi individuato sotto la valanga grazie all’Artva ed estratto dai soccorritori, ma purtroppo per lui non c’era nulla da fare. Il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso; la salma è stata ricomposta ed elitrasportata a valle a Valforiana.

A causa dell’elevato pericolo residuo di altre valanghe, anche i compagni di escursione e i soccorritori sono stati recuperati dall’elicottero e trasferiti a valle in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button