La rara Orchidea fantasma fa la sua comparsa in Abruzzo

Un esemplare trovato nella Riserva Monte Genzana. Può scomparire per decenni

Orchidea Fantasma. Un fiore raro, possibile che nasca ogni dieci anni a seconda delle condizioni climatiche. Bene è stato individuato un esemplare in Abruzzo, nella Riserva Monte Genzana.

La scoperta del fiore raro

Nei giorni scorsi, infatti, durante le attività di monitoraggio floristico, il Personale della Riserva, ha individuato un esemplare di Epipogium aphyllum. Una piccola orchidea saprofita alta 5-20cm, priva di clorofilla che fiorisce tra Giugno e Agosto.
Presente in quasi tutte le regioni italiane. Ma ovunque sporadica e rara. Il suo areale mondiale di distribuzione si estende dai Pirenei fino al Giappone. Vive in boschi montani ombrosi (faggete, peccete e abetine), ricchi di humus dai 400m ai 1800m s.l.m. Prediligendo i versanti più freschi.

 

 

leggi anche Carovana delle Alpi, le Bandiere Verdi e Nere di Legambiente

 

La particolarità dell’Orchidea Fantasma

La particolarità di questa pianta è che la sua fioritura è strettamente correlata alle condizioni climatiche che si verificano durante l’anno, può “scomparire” per diversi anni (anche decenni) per poi riapparire non appena si ripresentino le condizioni favorevoli.
Grazie a questa sua caratteristica viene soprannominata “Ghost Orchid” ovvero Orchidea fantasma.

Etimologia

Il nome generico (Epipogium) deriva da due parole greche: ”epi” (= sopra) e ”pogon” (= barba), e potrebbe indicare la posizione superiore del labello. Il nome specifico (aphyllum) deriva sempre dal greco: ”a” (negazione) e ”fyllon” (= foglia) e indica il fusto privo di foglie.
I primi botanici a nominare questa pianta furono Carl von Linné (1707 – 1778) nel 1753 con il nome Satyrium epipogium e F.W. Schmidt nel 1791 con il nome di Orchis aphylla.
In realtà la denominazione scientifica che s’impose fu quella di Epipogium aphyllumda parte del botanico e naturalista svedese Olof Peter Swartz (1760 – 1816) nel 1814 in una pubblicazione intitolata ”Summa vegetabilium Scandinaviae”.
In lingua tedesca questa pianta si chiama Widerbart; in lingua francese si chiama Épipogon sans feuilles; in lingua inglese Ghost Orchid.

PER SAPERNE DI PIÙ

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button