Lagorai, giovane disperso ritrovato morto dai familiari

L'escursionista veneto era disperso da sabato scorso. Ritrovato a 2500 metri circa lungo un ripido pendio tra Cima Cece e Forcella Cece

È stato ritrovato poco prima delle 13 di oggi il corpo senza vita di Nicola Spagnolo, l’escursionista veneto di 26 anni disperso da sabato scorso sul Lagorai, in Trentino.

Il ritrovamento

È stato un gruppo di familiari, salito in quota questa mattina, a trovarlo lungo un ripido pendio di rocce e i ghiaioni tra cima Cece e forcella Cece, tra la parete nord e il sentiero 349 che corre a valle, a una quota di circa 2.500 metri.

L’incidente

La dinamica dell’incidente – precisa il Soccorso alpino del Trentino – è in fase di accertamento. Secondo una prima ricostruzione, è possibile che l’escursionista, una volta raggiunta cima Cece dal bivacco Paolo e Nicola, abbia proseguito lungo la cresta est verso forcella Cece, un percorso alpinistico impegnativo, e che sia precipitato a valle per un centinaio di metri.
Sul posto sono stati elitrasportati il Tecnico di Elisoccorso, gli operatori della Stazione di Moena del Soccorso Alpino e il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. Dopo il nullaosta delle autorità, la salma è stata recuperata a bordo dell’elicottero, trasferita a Predazzo e affidata al carro funebre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button