Published On: Ven, Nov 30th, 2018

Lupo decapitato. Testa appesa a cartello stradale. Lav mette taglia

sms_solidale_944

Ennesimo episodio assurdo, ennesima uccisione di un lupo in Italia. Stavolta nel torinese. Un lupo è stato ucciso e decapitato, e la sua testa è stata appesa ad un cartello stradale. È accaduto tra Lanzo e Germagnano. Gli ambintalisti sono sul piede di guerra. E la Lav ha stanziato 7 mila euro a chi fornirà informazioni precise sull’autore del gesto.

«Si tratta di un atto aberrante, di una crudeltà inaudita che non può essere tollerato – si legge bel comunicato della Lav – Sappiamo bene quanto sia difficile individuare i responsabili in casi del genere, proprio per questo riteniamo che si debba mettere in campo ogni tentativo per smascherarli». La Lav – che sul territorio è ben ramificata – si dice disposta ad inoltrare le informazioni che riceverà ai carabinieri perché: «Questa uccisione non deve restare impunita». Le indagini, intanto, sono affidate ai carabinieri di Lanzo.

fonte: La Stampa

© 2018, all rights reserved.

Per segnalare refusi, imprecisioni e correzioni scriveteci a: redazione@mountlive.com