Manaslu impossibile in stile alpino. Vinayak Jay Malla e Tenji Sherpa rinunciano

I due nepalesi tornano a casa. Il Manaslu quest'inverno non ha le condizioni per tentare la salita in stile alpino

Le due guide nepalesi che volevano tentare il Manaslu in invernale in puro stile alpino hanno rinunciato. Tornano a casa. Vinayak Jay Malla e Tenji Sherpa pare che rinunciano proprio per questo motivo, perché la salita in stile alpino non è possibile a causa delle condizioni della montagna. Innanzitutto il crepaccio che blocca la via normale tra C1 e C2 e poi le condizioni della neve per non parlare delle previsioni meteo.

Il mistero Purja

Ricordiamo che nei giorni scorsi si vociferava che al cb del Manaslu arrivasse anche Nirmal Purja e i suoi (la conferma arrivava anche da uno dei due nepalesi al Manaslu, palrava di arrivo delle leggende). Poi Purja ha smentito… da lui le due guide avevano ricevuto attrezzature e finanziamenti per la spedizione.

I 2 nepalesi

Tenji e Vinayak sono guide alpine internazionali e hanno esperienza sugli Ottomila.
Vinayak ha scalato due volte l’Everest, oltre a Lhotse e Manaslu. Tenji ha raggiunto sei volte l’Everest e ha scalato anche il Lhotse e il Manaslu. È stato in cordata con lo svizzero Ueli Steck, con il quale ha scalato l’Everest nel 2012 senza ossigeno supplementare. Sempre con l’alpinista svizzero  scalò anche la parete nord del seimila Cholatse, era il 2015.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button