Marek Raganowicz 35 giorni in solitaria sull’Isola di Baffin apre Variazioni Microcosmiche

Bella avventura dell'alpinista polacco sulla parete nord del Polar Sun Arm e poi in vetta al Polar Sun Spire

Il polacco Marek Raganowicz ha realizzato una bella impresa nell’Isola di Baffin (Canada): ha aperto in solitaria  “MikroKozmik Variations” (Variazioni Microcosmiche) sulla parete Nord del Polar Sun Arm, poi ha continuato sino in vetta al Polar Sun Spire per una via aperta nel 2012.

Ci ho trascorso 35 giorni solitari, durante i quali ho appreso i limiti delle mie capacità sotto molti aspetti. Intendo arrampicarsi, sopravvivere, adattarsi alla follia della natura e a quella che generalmente chiamiamo fisica e metafisica.
Il Polar Sun Arm è una parete meravigliosa della scogliera Polar Sun Spire sulla costa orientale dell’isola di Baffin. Ho scalato 15 nuovi tiri sino a A4+, dopodiché mi sono collegato con la via Superbalance e dopo altri 11 lunghezze ho finito di scalare i 26 tiri di MikroKozmik Variations.
Non so ancora cosa scrivere su questa esperienza, unica nella mia vita…

 

Marek Raganowicz

Marek Raganowicz

La via Superbalance (VII/A4/M7+), la conosceva già Marek Raganowicz poiché fu lui ad aprirla nel 2012 con il suo connazionale Marcin Tomaszewsk. Raganowicz è soprattutto da solo che ha scritto le linee più belle della sua carriera, come nel 2017, quando aprì due nuove vie sempre nell’Isola di Baffin, a The Ship’s Prow.

Nello stesso anno la prima solitaria invernale della via Suser gjennom Harryland (VI 5.10b A3, 650 m) sul Troll Wall, Norvegia.
Si è cimentato anche su El Capitan (Yosemite) dove ha realizzato diverse grandi solitarie; l’ultima nel 2019 sulla via Born Under a Bad Sign (5.10 A5, 600 m) che ha ripetuto in 13 giorni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button