Melissa Le Nevé, prima donna sull’iconica Action Directe (9a)

La francese, Melissa Le Nevé, sale il primo 9a della storia aperto nel 1991 da Wolfgang Gullich

Colpo in Frankenjura di Melissa Le Nevé. La 30enne climber francese sale Action Directe di Wolfgang Gullich, un colpo che significa essere la prima donna a salire questo simbolico 9a. Il primo 9a della storia.

Straordinaria impresa della ex garista Melissa Le Nevé in Frankenjura dove ha salito niente meno che Action Direct, il primo 9a della storia che mai, dal 1991 ad oggi, aveva ancora visto la redpoint da parte di una donna.

Melissa Le Nevé solo pochi giorni fa aveva salito un 8c+, Bionic Commando in Baviera. Un fuori lockdown molto prolifico.

Action Directe fu aperto dal tedesco 30 anni fa e piano piano questa via si è aperta una strada iconica in tutto il panorama climber internazionali. Tutti i grandi si sono voluti cimentare.

Melissa Le Nevé su Instragram Che viaggio, che fonte di ispirazione, che lotta…una vera “histoire d’amour”. Tutto quello che cerco nell’arrampicata. Avevo atteso questo giorno da anni ma non pensavo che sarebbe stato così emozionante passare la corda nella catena di questo tiro.
Mi sono totalmente innamorata di questo progetto, del puzzle su come risolvere quel lancio. Anni di impegni, alti e bassi, speranze e molti dubbi.
Da sola non sarebbe stato mai possibile. Devo solo ringraziare la comunità del Frankenjura che mi ha accolto a braccia aperte.
Il supporto avuto da Fabian e da tutti gli amici è stato un faro in questo viaggio. Quei momenti magici nella foresta mi hanno riempito il cuore per 6 anni.

Action Directe

Action Directe  una delle più famose vie d’arrampicata sportiva al mondo, liberata da Wolfgang Güllich nel 1991. Situata nella falesia di Waldkopf in Frankenjura, questa via è riconosciuta universalmente come il primo 9a della storia (anche se Güllich all’epoca la gradò XI grado UIAA, che corrisponderebbe circa a un 8c+ nella scala francese) ed è da sempre il riferimento per questo grado di difficoltà.

La via

La via fu salita da Güllich con una sequenza di 16 movimenti. Tranne Rich Simpson, tutti i ripetitori hanno usato delle sequenze diverse da quella originale, soprattutto nella prima metà della via. La via inizia con uno spettacolare e difficile movimento dinamico da un appiglio monodito molto piccolo a un bidito profondo; successivamente la progressione continua con sequenze di monoditi e biditi alternate, fino al dinamico finale alla grande presa che segna la fine delle difficoltà della via. Per allenarsi a questo tipo di scalata Güllich inventò il Pan Güllich.

Salite

  1. Wolfgang Güllich – 6 dicembre 1991 – Prima salita
  2. Alexander Adler – 9 settembre 1995
  3. Iker Pou – 7 giugno 2000
  4. Dave Graham – 21 maggio 2001
  5. Christian Bindhammer – 14 maggio 2003
  6. Richard Simpson – 13 ottobre 2005
  7. Dai Koyamada – 15 ottobre 2005
  8. Markus Bock – 22 ottobre 2005
  9. Kilian Fischhuber – 26 settembre 2006
  10. Adam Ondra – 19 maggio 2008
  11. Patxi Usobiaga – 24 ottobre 2008
  12. Gabriele Moroni – 17 aprile 2010
  13. Jan Hojer – 22 maggio 2010
  14. Adam Pustelnik – 10 ottobre 2010
  15. Felix Knaub – 22 ottobre 2011
  16. Rustam Gelmanov – 26 marzo 2012
  17. Alexander Megos – 3 maggio 2013
  18. Felix Neumarker – 16 maggio 2015
  19. Julius Westphal – 25 giugno 2015
  20. Stefano Carnati – 24 luglio 2016
  21. David Frinenburg – 29 ottobre 2016
  22. Stephan Vogt – 4 aprile 2017
  23. Simon Lorenzi – 15 aprile 2017
  24. Said Belhaj – 28 ottobre 2018
  25. Stefan Scarperi – 3 novembre 2018
  26. Adrian Chmiała – 5 maggio 2019
  27. Melissa Le Neve, prima femminile- aprile 2020

MAGGIORI INFO ACTION DIRECTE

foto: F.Buhl

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button