Messner: “Everest, tutto ciò finirà quando si capirà differenza turismo-alpinismo”

Reinhold Messner torna sull’argomento business sull’Everest. Il Re degli Ottomila qualche anno fa lanciò anche l’accusa sull’uso di sostanze dopanti

messner

“Tutto questo si fermerà solo quando il mondo avrà capito che il turismo non ha nulla a che fare con l’alpinismo”. Reinhold Messner torna sul turismo di massa sull’Everest e sulla stampa tedesca dice: “Si può prenotare per 50.000 a 100.000 dollari una salita l’Everest. E’ diventato un business”. Nel 2013 Messner si scaglio anche sull’uso, a suo dire, di sostanze dopanti da parte di coloro che tentavano di scalare il Tetto del mondo. Non più ossigeno, disse, ma medicinali. “Se prelevassero campioni al campo base dell’Everest, si scoprirebbe che il 90% degli alpinisti è dopato”. Questo disse Messner alla testata spagnola Desnivel.

© 2016, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button