Nanga Parbat, la spedizione oggi sale dal C1 al C2

Ieri Alex Txikon, Ali “Sadpara”, Muhammad Kan e Daniele Nardi hanno impiegato 10 ore per salire a quota 5.050 mt e poi hanno dovuto liberare la tenda dalla neve. Oggi uno dei tratti più difficili. Finestra di bel tempo
Prima della partenza
Prima della partenza

 

Nevicava, leggera e asciutta, ma forte, quando, alle 9:30 (05:30 in casa), Alex Txikon, Ali ‘Sadpara’, Muhammad Kan e Daniele Nardi hanno lasciato ieri mattina BC. Indossavano sci e racchette da neve in modo che potessero aprire il sentiero attraverso la neve fresca inaspettata. Ed erano circa le 18:30 quando il 4 hanno raggiunto C1 (5.050m). Dieci ore no-stop di cammino.

Pensavano di farcela in 6/7 ore e invece è stata più dura del previsto anche a causa della nevicata nella notte e della neve fresca depositatasi. Una volta arrivati a C1 hanno dovuto continuare a lavorare per liberare la tenda.

 

“Alle 20:30 – fanno sapere dal Bc – abbiamo ricevuto un’altra chiamata, ci confermano che erano già dentro le tende, stanchissimi e pronti a dormire”.

Oggi si riparte. Alle 9:00 di stamattina si sale dal C1 a C2 e questo tratto, senza alcun dubbio, è una delle parti più delicate di questa ascensione. La notizia buona è che oggi il tempo dovrebbe reggere, dovrebbe esserci una bella finestra di sole sul Nanga Parbat. Stando ai programmi i quattro alpinisti, se tutto fila liscio, dovrebbero raggiungere la vetta il 12 marzo… sarebbe uno dei due Ottomila inviolati in invernale…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button