Obama ridà il nome “Denali” al monte Mckinley

Il monte Mckinley, il più alto d’America torna all’antico. Tornerà a chiamarsi Denali, il nome che gli diedero i nativi americani. Un centinaio di anni fa fu chiamato McKinley da un esploratore in onore del 25esimo presidente degli Stati Uniti. La decisione ha scatenato un putiferio in Ohio e al Congresso

McKinley

 

Il monte Mckinley, il più alto d’America torna all’antico. Antico nel senso che tornerà a chiamarsi Denali, il nome che gli diedero i nativi americani. Ben 6.168 metri. Un centinaio di anni fa fu chiamato McKinley da un esploratore in onore del 25esimo presidente degli Stati Uniti. La decisione è arrivata direttamente dal presidente degli Stati Uniti Obama, in visita in questi gironi in Alaska.

“Denali” nella lingua locale significa “quello grosso”. Il motivo? L’intento di Obama è migliorare i rapporti con i nativi americani. “È un atto simbolico, ma il nome “Denali” sarà concretamente scritto su tutte le mappe e guide. È stata la cosa giusta da fare” ha detto Julia Kitka, presidente dell’associazione dei nativi americani dell’Alaska. Ma, come sempre, c’è l’altro lato della medaglia. Contro la Casa Bianca si e’ scatenata una bufera di reazioni politiche. L’accusa di molti, anche in Congresso, e’ che la decisione rappresenta un insulto per lo stato dell’Ohio e la sua popolazione. Perche’ dell’Ohio era William McKinley, il 25/mo presidente Usa a cui i colonizzatori dedicarono il monte nel 1896. Qui c’è chi pensa addirittura a manifestazioni e petizioni.

 

Ma Obama è lì in Alaska anche per un altro motivo. Si tornerà a trivellare! Lì c’è il più grosso giacimento americano e la Casa Bianca vuole raggiungere l’indipendenza in tema di approvvigionamento di energie. I detrattori lo accusano di aver tirato fuori la storia del monte anche per placare le critiche di parte della popolazione dell’Alaska che lo accusa di aver dato alla Shell i permessi per nuove trivellazioni al largo delle coste dello stato.

 

© 2015, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button