Pubblicato il: Gio, Nov 22nd, 2018

Orsi annegati: vasca svuotata e recintata. Esposto in Procura

sms_solidale_944
Facebooktwitterlinkedintumblrmail

La vasca dove sono annegati i tre orsi in territorio esterno del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise “è stata svuotata dai guardiaparco e recintata con un recinto elettrificato in attesa della sua chiusura permanente”. È quanto fa sapere l’Associazione Salviamo l’Orso suua sua pagina Facebook.

Ricordiamo che la scorsa settimana in questa vasca sono morti una mamma e due cuccioli. A trovarli un escursionista. La notizia fu diramata, tramite un comunicato, dall’Ente Parco. Nella stessa vasca anni fa morirono altri due orsi.

Per maggiori dettagli QUI

L’Ente nazionale protezione animali (Enpa) ha presentato un esposto alla procura della Repubblica di Avezzano in cui chiede che si accerti la filiera delle responsabilità.

L’EDITORIALE del Direttore

Legambiente ha invece chiesto sanzioni per i responsabili, maggiori poteri al Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise e un impegno straordinario del Ministero per salvare l’Orso.

Il WWF, invece, chide subito gli Stati Generali dell’Orso Marsicano coinvolgendo tutti i soggetti competenti, ministero dell’Ambiente, Regioni, aree protette e associazioni. Il Wwf chiede censimento e messa in sicurezza delle strutture pericolose, visto che questa “specie simbolo rischia di essere cancellata dall’incuria e dall’approssimazione con cui l’uomo gestisce le aree montane dove il plantigrado vive”.

Sull’accaduto ha preso posizione anche il Cai, parlando di debolezza locale inaccettabile.

La Posizione del Cai QUI

© 2018, all rights reserved.

Per segnalare refusi, imprecisioni e correzioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Facebooktwitterlinkedintumblrmail
Inline
Inline