Orsi Trentino, Fugatti: “Pensano che siano come Yoghi”

Così il presidente della Provincia di Trento dopo la sentenza del Consiglio di Stato

Pochi giorni fa la sentenza del Consiglio di Stato che ha rigettato, con sentenza numero 1.937 depositata il 17 marzo 2022, il ricorso della Provincia autonoma di Trento contro il Wwf e altre associazioni animaliste sulle linee guida di gestione autonoma dei grandi carnivori.

 

LEGGI ANCHE Orsi in Trentino, il Consiglio di Stato boccia gli abbattimenti

 

Le parole del presidente Fugatti

La Provincia di Trento non si assume la responsabilità di quello che accadrà in futuro. Purtroppo è accaduto più volte che orsi problematici, non tutti gli orsi, hanno attaccato l’uomo. Quindi noi stiamo cercando azioni per tutelare la sicurezza pubblica delle persone, dobbiamo catturarli o abbatterli perché aggrediscono le persone e questo non viene compreso dagli organi amministrativi dello Stato. Perché credono che gli orsi siano quelli dei fumetti, che l’orso sia come Yoghi, e vivendo lontano dalle montagne intervengono con sentenze amministrative su chi è in prima linea, su chi deve tutelare la sicurezza delle persone sul territorio. In questo c’è mancanza di rispetto perché la sicurezza la diamo noi, non i giudici amministrativi. Sarà responsabilità di chi fa sentenza, che non mi permette, come presidente della Provincia, di intervenire tempestivamente.

Lo ha detto il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti, durante il Forum ANSA, rispondendo ad una domanda sul recente pronunciamento del Consiglio di stato, che ha rigettato la richiesta di gestione autonoma dei grandi carnivori in Trentino.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*

Articoli correlati

Back to top button