Piemonte, escursionista scivola su ghiaccio e muore sulla Punta Verzel

soccorso alpino

La neve ghiacciata fa un’altra vittima in Piemonte, la sesta in poco più di una settimana. Si tratta di Francesco Sossi, 68 anni, escursionista disperso da ieri sopra Castelnuovo Nigra, in Canavese, trovato morto dal soccorso alpino sul monte Verzel, a circa 2 mila metri di quota. Le ricerche, scattate ieri sera dopo che la moglie si è rivolta ai carabinieri denunciando il mancato rientro, si sono concluse alle 4 di questa mattina.

La tragedia ai piedi della Punta Verzel. L’escursionista originario di San Giorgio Canavese. 24 tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese della XII Delegazione Canavesana si sono messi sulle sue tracce dopo l’allarme, aiutati anche dalle unità cinofile. Il ritrovamento è stato possibile grazie alla mappatura del gps che l’uomo utilizzava (le credenziali fornite ai sococrritori dalla moglie).  Il suo corpo è stato individuato alle 4.15 di notte. L’uomo è precipitato su un pendio innevato per circa 200 metri dalla vetta della Punta Verzel (2405 m).

© 2016, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button