Ragazzi di 12 e 13 anni bloccati in parete, salvati

È accaduto sulla roccia che sovrasta Castel di Sangro, in Abruzzo

Brutta avventura per due minorenni, di 12 e 13 anni, che hanno rischiato brutta sulla roccia che sovrasta la cittadina di Castel di Sangro, in Abruzzo. Per fortuna ne sono usciti incolumi. Recuperati dall’elicottero del 118 poco prima del tramonto.

I due minorenni si sono avventurati sulla parete e lì sono entrambi rimasti bloccati, con ai piedi uno strapiombo di circa 60 metri. Erano andati a fare una gita al castello.

Il tecnico del Soccorso Alpino e Speleologico, dopo aver comunicato anche con la madre di uno dei due, li ha contattati telefonicamente per tranquillizzarli, e una volta sul target, li ha recuperati con il verricello.

Sono stati proprio loro a dare l’allarme, con lo smartphone hanno chiesto aiuto al 118. Fortunatamente si sono presi solo un brutto spavento, uno dei due poco reattivo per il panico. A visitarli, prima di riconsegnarli ai genitori, ci ha pensato il sanitario a bordo dell’eliambulanza.

Una volta sbarcati a Castel di Sangro ad attenderli c’erano i familiari con i Carabinieri del luogo, ma anche tanti concittadini che per la situazione si erano radunati al campo sportivo della città.

foto: archivio

© 2020, copyright. All rights reserved.
Per segnalazioni, errori o imprecisioni scriveteci a: redazione@mountlive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Articoli correlati

Back to top button